Charles Talleyrand

Talleyrand

Charles Talleyrand (1754-1838) era di alto livello ecclesiastico che divenne un rivoluzionario liberale, abbandonando infine la chiesa.

Nato a Parigi, Talleyrand ha studiato sia nei seminari che nella prestigiosa Sorbona. In 1788, Talleyrand sfruttò i legami familiari per essere nominato vescovo di Autun, nonostante fosse solo nei suoi primi 30.

L'anno seguente, Talleyrand si recò al Stati Generali a nome del clero francese - ma invece ha sostenuto le ambizioni del Terza proprietà, attraversando il pavimento per unirsi all'Assemblea nazionale.

Talleyrand fu in seguito determinante nella formazione di una chiesa di stato, proponendo la nazionalizzazione delle terre della chiesa, contribuendo alla Costituzione civile del clero e diventare il sacerdote giurante più influente della nazione. Il Vaticano, tuttavia, fu meno che impressionato dallo zelo rivoluzionario di Talleyrand e fu scoraggiato e scomunicato.

In 1792, la scoperta di lettere nel file armoire de fer rivelò che Talleyrand aveva negoziato segretamente Luigi XVI; Talleyrand era all'estero, tuttavia, sfuggì all'arresto e all'esecuzione.

Ritornò in Francia alla fine di 1795 e rientrò nel governo, prestando servizio come ministro degli Esteri sotto Napoleone e, brevemente in 1815, come primo ministro.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Charles Talleyrand"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/frenchrevolution/charles-talleyrand/
Data di pubblicazione: 28 Maggio 2017
Data di accesso: Luglio 02, 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.