Antoine de Lavoisier

Antoine Lavoisier (1743-1794) era, al tempo della rivoluzione, la principale mente scientifica francese. Successivamente cadde vittima del regno del terrore.

Lavoisier

Nato a Parigi, Lavoisier si è laureato in giurisprudenza e per un periodo è stato a capo di una delle più grandi società di "tax farming" della Francia. La ricchezza della sua famiglia gli ha permesso di liberarsi di questi obblighi e perseguire il suo interesse per la ricerca scientifica, in particolare per la chimica.

Tra le molte scoperte di Lavoisier c'era che l'idrogeno e l'ossigeno erano elementi separati. Ha anche contribuito all'esercito della nazione sviluppando nuovi e migliorati tipi di polvere da sparo e raccomandando l'uso militare di palloncini.

Verso la fine del 1780, Lavoisier veniva descritto come "il francese Benjamin Franklin", una testimonianza dei suoi successi e del rispetto con cui era tenuto da altri scienziati. Lavoisier era in gran parte apolitico e mostrava scarso interesse per gli eventi della rivoluzione, ma poiché aveva approfittato del Antico Regime come prominente fermier-Généraux ("agricoltore delle tasse"), questo ha destato sospetti tra i radicali.

Dai primi 1790, Lavoisier veniva selezionato per voci e attacchi personali, principalmente da Jean-Paul Marat. Nonostante fosse in gran parte contrario alle questioni politiche, fu arrestato, processato ed eseguito durante il Il regno del terrore.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Antoine Lavoisier"
Autori: John Rae, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/frenchrevolution/antoine-lavoisier/
Data di pubblicazione: 10 Maggio 2017
Data di accesso: Luglio 02, 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.