Marchese de Condorcet

Marchese de Condorcet (1743-1794) era un filosofo, matematico e politico giacobino moderato.

Condorcet

Nato in Piccardia, Condorcet è cresciuto da sua madre. Un brillante studente di matematica, è stato reclutato dal governo negli 1770 e gli sono stati assegnati importanti ruoli dal ministro delle finanze, Turgot. Ha anche dimostrato un forte interesse per la politica, frequentando Saloni che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana cercles e mescolandosi con figure notevoli come Voltaire.

Condorcet è stato deputato all'Assemblea nazionale e al Convenzione nazionale, dove ha contribuito attivamente alla stesura di una nuova legislazione, incluso il Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino e la Costituzione di 1793.

Condorcet era un repubblicano, sebbene moderato. Ha votato contro l'esecuzione di Luigi XVI in 1793. Inizialmente giacobino, dalla fine del 1792 la sua posizione era più allineata con la Girdonins.

Alla fine di 1793, Condorcet era un uomo ricercato. Fu arrestato a marzo 1794 ma si suicidò immediatamente per veleno, piuttosto che affrontare l'ignominia della ghigliottina.


Le informazioni e le risorse in questa pagina sono © Alpha History 2018. Il contenuto di questa pagina non può essere copiato, ripubblicato o ridistribuito senza l'espressa autorizzazione di Alpha History. Per ulteriori informazioni, consultare il nostro Condizioni d'uso.