Cronologia Rivoluzione francese: 1789

Questa cronologia della Rivoluzione francese elenca eventi e sviluppi significativi nell'anno 1789. Questa cronologia è stata scritta e compilata dagli autori di Alpha History. Se desideri suggerire un evento da includere in questa sequenza temporale, per favore contatta Alpha History.

1789

Gennaio 9th: Parigi registra il suo 57th straight frost, poiché la Francia soffre di uno dei suoi inverni più freddi. Sono comuni le segnalazioni di morte di frutteti e il deterioramento dei negozi di alimentari.
Gennaio 24th: Le regole e le istruzioni per l'elezione dei delegati alle tenute generali vengono messe a punto e inviate ai distretti.
Gennaio: Emmanuel Sieyes pubblica Qual è la terza proprietà?, un opuscolo che sottolinea l'importanza delle classi comuni francesi e chiede una maggiore rappresentanza politica.
Gennaio: Luigi XVI ordina la stesura e la compilazione di cahiers de doleances o "libri di rimostranze". Queste cahiers devono essere presentati al Stati Generali.

Febbraio: Le elezioni per i delegati alle tenute generali iniziano in Francia.

Aprile 27th: Le voci sul congelamento dei salari innesca il Rivolte di Reveillon e tumulti di Henriot a Parigi.

Può 2nd: I delegati alle Tenute generali sono ora presenti a Versailles e vengono presentati al re in una riunione formale.
Maggio 5th: Gli Stati Generali si aprono a Versailles. La sessione di apertura è affrontata dal re, dal ministro della giustizia Barentin e Jacques Necker, che esprime il desiderio del re che la votazione sia condotta per ordine piuttosto che per testa.
Maggio 6th: Il First Estate (votazione da 134 a 114) e Seconda tenuta (votando 188 su 46) entrambi approvano la votazione per ordine. Il Terza proprietà si rifiuta di riunirsi separatamente o di votare sulla questione.
Maggio 27th: Le mosse di Sieyes che i delegati per la Terza Proprietà affermano il loro diritto alla rappresentanza politica.

4 Giugno : Il figlio di sette anni di Luigi XVI, Louis Joseph Xavier, muore di tubercolosi. Il suo fratello minore Louis-Charles diventa Delfino di Francia.
10 Giugno : Sieyes propone che i rappresentanti del Primo e del Secondo siano invitati a far parte del Terzo Stato, al fine di formare un'assemblea nazionale.
13 Giugno : Alle tenute generali, diversi delegati della Prima Tenuta attraversano il pavimento per unirsi alla Terza Tenuta.
17 Giugno : Il Terzo Stato, ora affiancato da alcuni membri del Primo e Secondo Stato, vota 490 contro 90 per dichiararsi Assemblea Nazionale di Francia.
20 Giugno : Dopo essere stata chiusa fuori dalla sua sala riunioni, la neonata Assemblea Nazionale si riunisce in un vicino campo da tennis. Là prendono il famoso Giuramento del campo da tennis, impegnandosi a rimanere fino a quando non sarà stata approvata una costituzione.
giugno 23rd: Al Seance Royale, il re tiene un discorso conciliante ai Tre Stati e li invita a tornare nelle loro stanze separate. Propone inoltre un pacchetto di riforme per condividere l'onere fiscale. Le richieste del re vengono ignorate dall'Assemblea nazionale.
24 Giugno : Altri ecclesiastici e nobili, incluso il Duca d'Orleans, scelgono di attraversare la sala e unirsi all'Assemblea Nazionale.
27 Giugno : Luigi XVI indietreggia e ordina ai delegati del Primo e del Secondo Stato di aderire all'Assemblea Nazionale. Su consiglio, ordina anche all'esercito di mobilitarsi e radunarsi fuori Parigi e Versailles.
27 Giugno : Viene nominato un gruppo di commissari per riformare e standardizzare il sistema francese di pesi e misure.
30 Giugno : Una folla di 4,000 assalta una prigione sulla riva sinistra della Senna, liberando dozzine di soldati ribelli.

Luglio: I prezzi dei generi alimentari continuano a salire, soprattutto nelle città. A Parigi, la maggior parte dei lavoratori spende l'80 per cento dei salari solo sul pane.
Luglio 1st: Luigi XVI ordina la mobilitazione delle truppe reali, in particolare intorno a Parigi.
luglio 2nd: Le riunioni pubbliche al Palais Royal esprimono grande preoccupazione per la formazione delle truppe e le intenzioni del re.
Luglio 6th: L'Assemblea nazionale nomina un comitato per iniziare a redigere una costituzione nazionale.
Luglio 8th: L'Assemblea Nazionale chiede al re di ritirare le truppe reali dalla periferia di Parigi.
Luglio 9th: L'Assemblea nazionale riorganizza e cambia formalmente il suo nome in Assemblea costituente nazionale.
Luglio 11th: Jacques Necker viene licenziato dal re. Viene sostituito dal barone de Breteuil, un nobile conservatore che disprezza il cambiamento politico.
Luglio 11th: Lafayette propone che la Francia adotti una "Dichiarazione dei diritti", basata sul Bill of Rights americano.
Luglio 12th: La notizia del licenziamento di Necker giunge a Parigi e genera indignazione e timori di un colpo di stato reale. Questo attiva il Insurrezione di Parigi. I due giorni successivi sono contrassegnati da manifestazioni, rivolte, attacchi contro ufficiali e soldati reali e saccheggi di monasteri e chateaux.
Luglio 13th: Temendo un'invasione militare realista, il popolo di Parigi inizia a raccogliere le armi. I parigini benestanti votano per formare una milizia di cittadini, il Guardia Nazionale. Il ruolo della Guardia Nazionale è proteggere la città e prevenire danni e furti alla proprietà.
Luglio 14th: La Bastiglia, una grande fortezza, prigione e arsenale nella zona est di Parigi, è attaccati e presi d'assalto dai rivoluzionari. Numerosi funzionari vengono assassinati, tra cui de Launay, governatore della Bastiglia e de Flesselles, sindaco di Parigi.
Luglio 15th: Il veterano della guerra rivoluzionaria americana, il Marchese de Lafayette, è nominato comandante della Guardia Nazionale.
Luglio 15th: Avvisato che le truppe reali vicino a Parigi rischiavano di diventare rivoluzionarie, il re le ordina di allontanarsi dalla città.
Luglio 16th: L'Assemblea Nazionale Costituente insiste sul richiamo di Necker. Il re cede e lo riconferma.
Luglio 16th: Un gran numero di truppe reali ammassate fuori Parigi e Versailles vengono ritirate.
Luglio 17th: I primi segni del Grande paura iniziano ad apparire nella Francia rurale. L'Assemblea costituente nazionale inizia a redigere una costituzione.
luglio 22nd: Due personaggi di spicco, il ministro delle finanze Foullon e il commissario di Paris de Sauvigny, vengono assassinati dai mob di Parigi.

agosto 1st: L'Assemblea nazionale costituente si impegna a redigere e accettare una dichiarazione di diritti.
Agosto 4th: L'Assemblea Nazionale Costituente inizia a smantellare il feudalesimo signorile, con molti nobili nell'assemblea che votano per cedere i propri privilegi e quote feudali. Queste riforme sono codificate nel Decreti di agosto.
Agosto 11th: Le riforme di agosto 4th sono state ratificate dall'Assemblea, sebbene con diversi emendamenti meno radicali.
Agosto 26th: L'Assemblea costituente nazionale approva il Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino.

Settembre 10th: L'Assemblea costituente nazionale vota 849 a 89 per creare un'assemblea legislativa unicamerale (camera singola). 
Settembre 11th
: L'Assemblea costituente nazionale vota 673 a 325 per concedere al re un veto sospensivo.
Settembre 12th: Jean-Paul Maratgiornale radicale L'amico del popolo è pubblicato per le strade di Parigi per la prima volta.
Settembre 15th: Il re usa il suo veto sospensivo e rifiuta di approvare i decreti di agosto.

Ottobre 1st: L'Assemblea costituente nazionale dà in linea di principio un accordo a una monarchia costituzionale.
Ottobre 4th: Arriva la notizia a Parigi che i soldati reali di Versailles hanno calpestato coccarde tricolori a una festa ubriaca.
Ottobre 5th: Centinaia di cittadini parigini, tra cui un gran numero di donne, marcia su Versailles, accompagnato dalla Guardia Nazionale. Durante la notte una folla invade l'appartamento reale e minaccia la regina.
Ottobre 6th: Il re accetta di lasciare Versailles per Parigi, accompagnato dalla folla e dalla Guardia Nazionale. La famiglia reale viene accolta a Parigi da una folla festante, dopodiché si stabilisce alle Tuileries.
Ottobre 6th: Il re accetta di ritirare il suo veto e ratificare i decreti di agosto.
Ottobre 9th: L'Assemblea Nazionale Costituente accetta di trasferirsi da Versailles a Parigi. Dichiara inoltre che Luigi XVI è "re dei francesi", piuttosto che "re di Francia".
Ottobre 22nd: L'Assemblea nazionale costituente inizia a discutere i diritti di voto e la questione dei "cittadini attivi" e dei "cittadini passivi".
Novembre 2nd: L'Assemblea Nazionale Costituente nazionalizza le terre ecclesiastiche, approvando il Decreto sulle terre ecclesiastiche e dichiarando che tutte le terre ecclesiastiche sono “a disposizione della nazione”.
Novembre 3rd: L'Assemblea costituente nazionale vota per sospendere il parlements.
Novembre 9th: L'Assemblea costituente nazionale si trasferisce al Palazzo delle Tuileries.

Dicembre 14-16th: L'Assemblea costituente nazionale riforma il governo provinciale, creando 83 nuovo dipartimenti.
Dicembre 19th: L'Assemblea costituente nazionale inizia la vendita dei terreni della chiesa e approva una prima versione di 400 milioni assignats, un'obbligazione cartacea sostenuta dal reddito derivante da tali vendite. Il assignats diventare un de facto valuta cartacea.
Dicembre 22nd: L'Assemblea costituente nazionale inizia a organizzare le elezioni per la nuova assemblea legislativa.


© Alpha History 2018. Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato o distribuito senza autorizzazione. Per ulteriori informazioni, consultare il nostro Condizioni d'uso.
Questa pagina è stata scritta da Jennifer Llewellyn e Steve Thompson. Per fare riferimento a questa pagina, usa la seguente citazione:
J. Llewellyn e S. Thompson, "French Revolution timeline 1789", Alpha History, consultato [data odierna], https://alphahistory.com/frenchrevolution/french-revolution-timeline-1789/.