Etienne Brienne

Etienne Brienne (1727-1794) era uno di Luigi XVIministri delle finanze alla fine del 1780.

Brienne

vita in anticipo

Nato a Parigi da una famiglia benestante, Brienne eccelleva nei suoi studi, ottenendo un dottorato mentre era ancora nei suoi primi 20. Entrò nel chiesa e avanzò di livello, diventando arcivescovo in 1763. Politicamente astuto e un amministratore molto efficiente, Brienne ricoprì importanti ruoli burocratici nella chiesa e divenne noto come riformatore.

Da maggio 1787, Brienne è stato presidente della Assemblea dei notabili; in questo ruolo ha ostinatamente resistito al pacchetto di riforme presentato dal ministro in carica, Calonne.

Ministro delle Finanze

Nel maggio 1788, Calonne fu rimossa e sostituita con Brienne, che tentò di far passare una serie di riforme non dissimili da quella di Calonne. Ciò ha portato al licenziamento di Brienne dal ministero.

Brienne divenne cardinale alla fine del 1788 e si trasferì a Roma. In 1790, è tornato in Francia per giurare il giuramento richiesto dal Costituzione civile del clero, un atto che lo ha visto privato del cardinale dal Vaticano.

Brienne in seguito rinunciò del tutto al cattolicesimo ma fu comunque arrestato durante il Il regno del terrore, morire in prigione.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Etienne Brienne"
Autori: John Rae, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/frenchrevolution/etienne-brienne/
Data di pubblicazione: 13 Maggio 2017
Data di accesso: 26 Novembre 2021
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.