Citazioni: percezioni della rivoluzione

Questa selezione di citazioni della Rivoluzione francese contiene percezioni della rivoluzione da parte di importanti leader, personaggi politici, Filosofi e osservatori. È stato selezionato e compilato dagli autori di Alpha History. Nuove quotazioni vengono aggiunte regolarmente. Se desideri inviare un preventivo pertinente e interessante, per favore contatta Alpha History.

“Era più completo, più completo [della rivoluzione americana]. Fu assistito con maggiori convulsioni all'interno della nazione perché gli americani erano soddisfatti del codice di legislazione civile e penale che avevano derivato dall'Inghilterra. Non avevano un sistema finanziario corrotto da riformare, nessuna tirannia feudale, nessuna distinzione ereditaria, nessun privilegio di società ricche e potenti, nessun sistema di intolleranza religiosa da distruggere. Dovevano solo rivolgere la loro attenzione alla creazione di nuovi poteri, da sostituire al posto di quelli esercitati su di loro dal governo britannico ".
Marquis de Condorcet, confrontando le rivoluzioni americana e francese, 1794

“È stato il periodo migliore, è stato il peggiore. Era l'età della saggezza, era l'età della stoltezza. Era l'epoca della fede, era l'epoca dell'incredulità. Era la stagione delle tenebre, era la primavera della speranza. Avevamo tutto davanti a noi, non avevamo niente davanti a noi. Stavamo tutti andando in paradiso, stavamo andando tutti direttamente dall'altra parte. "
Carlo Dickens, Un racconto di due città

“A mio avviso, la Rivoluzione francese e le gesta di Napoleone hanno aperto gli occhi al mondo. Le nazioni non sapevano nulla prima e la gente pensava che i re fossero dei sulla terra ".
Teodoro Kolokotronis, 1840

“Dal punto di vista sociale, la Rivoluzione consisteva nella soppressione di quello che veniva chiamato il sistema feudale, nell'emancipazione dell'individuo, in una maggiore divisione della proprietà fondiaria, nell'abolizione dei privilegi della nobile nascita, nell'istituzione dell'uguaglianza, la semplificazione della vita ... La Rivoluzione francese differiva dalle altre rivoluzioni per non essere solo nazionale, poiché mirava a beneficiare l'intera umanità ".
Alfonso Aulard, 1922

“La rivoluzione francese non ha dato alla luce grandi artisti, solo un grande giornalista, Desmoulins, e uno scrittore squallido, Sade. L'unico poeta del tempo era la ghigliottina. "
Albert Camus, 1957

"È troppo presto per dirlo."
Zhou Enlai, alla domanda sull'impatto della rivoluzione francese in 1972

“Puoi mentire o distorcere la storia della rivoluzione francese finché vuoi, e non succederà nulla. Proponi una falsa teoria in chimica e domani sarà confutata ".
Noam Chomsky, 1992