Albert Leo Schlageter

albert leo schlageter

Albert Leo Schlageter (1894-1923) era a prima guerra mondiale veterano e Freikorps membro che è stato giustiziato per aver resistito al Occupazione francese della Ruhr. È diventato un martire per i gruppi nazionalisti di destra, in particolare il Nazionalsocialisti (NSDAP).

Schlageter è nato da una famiglia cattolica della classe medio-bassa nel sud della Germania. Allo scoppio della prima guerra mondiale, si arruolò immediatamente nell'esercito tedesco, firmando pochi giorni prima del suo ventesimo compleanno.

Durante la guerra, Schlageter ha visto combattere in diverse battaglie importanti tra cui Ypres, Somme, Verdun e Passchendaele. Ha ricevuto due volte la Croce di Ferro ed è stato promosso nei ranghi commissionati, servendo come tenente di artiglieria.

Dopo il suo congedo dall'esercito nel 1919, Schlageter si iscrisse a studiare economia a Friburgo, ma abbandonò dopo un anno. Come innumerevoli altri giovani uomini, si è ritrovato senza lavoro e senza scopo, ma agitato dai turbolenti eventi politici in Germania.

Schlageter è stato subito attratto dal Freikorps, unendosi a un'unità in Alta Slesia alla fine del 1919. Fu coinvolto in battaglie di strada con i comunisti e il sostegno del 1920 Kapp Putsch.

Nel 1923, Schlageter partecipò a una serie di incursioni e operazioni di sabotaggio contro le forze francesi che occupavano la Ruhr. Questi raid, effettuati con la tacita approvazione del dipartimento della difesa di Weimar, avevano lo scopo di ostacolare o impedire alle truppe francesi di spostare rifornimenti di carbone e altri materiali fuori dalla Germania.

Nel marzo 1923, Schlageter e la sua brigata usarono la dinamite per sabotare l'infrastruttura ferroviaria a nord di Dusseldorf. È stato tradito dai francesi, forse dai suoi compagni Freikorps membri, arrestati e giustiziati il ​​26 maggio.

Sebbene Schlageter fosse una figura minore, la sua morte fu pubblicizzata e sfruttata da gruppi nazionalisti di destra, in particolare l'NSDAP, a cui fu brevemente affiliato.

Schlageter fu successivamente immortalato dai nazisti, che celebrarono commemorazioni il giorno della sua esecuzione e chiamarono le unità militari in suo onore.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Albert Leo Schlageter"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/weimarrepublic/albert-leo-schlageter/
Data di pubblicazione: October 6, 2019
Data di accesso: Data odierna
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.