Hans von Seeckt

hans von Seeckt

Hans von Seeckt (1866-1936) era un ufficiale militare tedesco che comandava il Reichswehr per sei anni durante il periodo di Weimar. Durante questo periodo, Seeckt ha supervisionato con successo la ristrutturazione dell'esercito, spesso aggirando le restrizioni imposte dal Trattato di Versailles.

Hans von Seeckt è nato in Slesia, figlio di un generale dell'esercito. Dopo aver completato gli studi, Seeckt si arruolò e ottenne una commissione nel vecchio reggimento di suo padre. Nel giro di pochi anni fu addestrato per l'ammissione allo Stato Maggiore.

Seeckt era un tenente colonnello allo scoppio del prima guerra mondiale. Si è dimostrato un efficace stratega e pianificatore militare, scalando i ranghi e guadagnando posizioni di comando sia con l'esercito austro-ungarico che con quello turco. 

Dopo la prima guerra mondiale, Seeckt fu uno dei pochi generali tedeschi la cui reputazione rimase intatta. Nel marzo 1920, è stato nominato il capo di stato maggiore generale (comandante in capo dell'esercito tedesco) in seguito al pensionamento di Paul von Hindenburg

Seeckt ha dovuto affrontare due sfide significative. Il primo era posizionare l'esercito tedesco tra l'impopolare governo di Weimar e il nascente movimento nazionalista. Lo ha fatto camminando su una cauta via di mezzo. Il rifiuto di Seeckt di appoggiare o mettere giù il file Kapp Putsch (1920) ne è stato un esempio.

Un secondo problema era mantenere l'esercito forte e formidabile di fronte alle restrizioni imposte a Versailles. Seeckt lo ha fatto incoraggiando e sostenendo silenziosamente il Freikorps o "Black Reichswehr", rafforzando le procedure di addestramento e gli standard disciplinari e incoraggiando una più stretta cooperazione militare con l'Unione Sovietica. Ciò includeva l'invio di unità tedesche per l'addestramento nella Russia sovietica.

Seeckt inizialmente era contrario Adolf Hitler e Nazionalsocialisti (NSDAP). Quando l'NSDAP minacciò una rivoluzione nazionale nel 1923, Seeckt avvertì che sarebbe stata accolta con forza dalla Reichswehr. Hitler in seguito affermò che Seeckt era sotto l'influenza di sua moglie, che era ebrea.

Alla fine del 1926, Seeckt fu costretto a dimettersi dalla sua posizione, a seguito di diverse decisioni controverse, tra cui quella di dare a uno dei figli del Kaiser un'importante posizione di comando. Poi è entrato in politica, prestando servizio nel Reichstag tra il 1930 e il 1932 come candidato del Partito popolare tedesco. La politica di Seeckt si spostò ulteriormente a destra e alla fine iniziò ad appoggiare Hitler e il NSDAP.

Dopo l'ascesa al potere di Hitler, Seeckt fu inviato in Cina per consigliare Jiang Jieshi (Chiang Kai-shek) e l'esercito nazionalista nella loro lotta contro l'Armata Rossa comunista di Mao Zedong. Tornò in Germania nel 1936 e morì nel dicembre dello stesso anno.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Hans von Seeckt"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/weimarrepublic/hans-von-seeckt/
Data di pubblicazione: 5 Novembre 2019
Data di accesso: Data odierna
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.