The National Socialists (NSDAP)

NSDAP
Una riunione NSDAP locale in 1922

Il Partito Nazionalsocialista Tedesco dei Lavoratori (NSDAP), noto anche come Nazionalsocialisti o più colloquialmente come Nazisti, era un partito nazionalista di destra attivo nell'era di Weimar. Formato nel regno della Baviera della Germania meridionale, il NSDAP e il suo leader, Adolf Hitler, ha assunto il controllo della Germania nel 1933-34 e ha posto fine alla Repubblica di Weimar.

Origini umili

Fino alla fine degli anni '1920, il NSDAP era un partito minore, uno dei numerosi gruppi nazionalisti ai margini della politica di Weimar. Emerse da umili origini, a partire dal gennaio 1919 come un piccolo gruppo bavarese chiamato Partito dei lavoratori tedeschi (DAP, abbreviazione di Deutsche Arbeitpartei).

I membri fondatori del partito erano personaggi insignificanti. Anton Drexler era un operaio di fabbrica e un aspirante poeta che aveva sostenuto il coinvolgimento tedesco nella prima guerra mondiale. Gottfried Feder era un economista con rancore nei confronti dei banchieri avidi. Karl Harrer e Dietrich Eckart erano figure minori con una storia di pubblicazione di materiale nazionalista e antisemita. 

Tutti e quattro gli uomini avevano legami con la Germania volkisch movimento. Erano tutti forti nazionalisti che accettavano l'illusa teoria della pugnalata alle spalle come un fatto. Insieme, coccolarono insieme alcune dozzine di seguaci e si incontrarono sporadicamente fino al 1919. In questi incontri, lamentarono la perdita del potere tedesco e maledissero il Partito socialdemocratico (SPD) governo, potenze straniere ed ebrei.

Un nuovo membro

Il destino del DAP è cambiato irrevocabilmente con l'arrivo di un nuovo membro. Adolf Hitler si unì per la prima volta al DAP nel settembre 1919, partecipando ai suoi primi incontri come a Reichswehr. Hitler condivideva le idee e i pregiudizi del gruppo, tuttavia, e fu rapidamente coinvolto nelle sue attività. I primi membri del DAP furono colpiti dalla passione e dalla forza del parlare in pubblico di Hitler.

Il partito crebbe costantemente nel 1920, in parte grazie all'influenza di Hitler. Si è reinventato come Nationalsozialistische Deutsche Arbeiterpartei (NSDAP, o Partito nazionalsocialista tedesco dei lavoratori).

Nel febbraio 1920, Hitler convocò una manifestazione alla quale parteciparono 2,000 persone, la più grande riunione del partito fino a quel momento. L'NSDAP ha anche adottato un manifesto politico, i "25 punti", che delinea le sue idee e politiche fondamentali.

Hitler come führer

Nel luglio 1921, Anton Drexler si dimise da presidente del partito, permettendo a Hitler di ricoprire questo ruolo. Due mesi dopo, Hitler cancellò il consiglio del NSDAP e si dichiarò del partito führer (leader assoluto).

Due anni dopo l'adesione al DAP, Hitler era ora l'unico responsabile della politica e del processo decisionale. Ha ordinato l'organizzazione di un ramo paramilitare, il Sturmabteilung (le SA, in seguito note come "camicie brune"). All'inizio piena di ex soldati pignoli e di attaccabrighe ubriachi, le SA sarebbero state il muscolo del NSDAP.

Ha anche formato il Hitlerjugend (Gioventù hitleriana) per attirare i giovani alla festa, ha acquisito un giornale e adottato il svastica (un motivo comune) come emblema del partito. Alla fine del 1921, il NSDAP aveva diverse migliaia di membri, un notevole miglioramento rispetto a poche dozzine alla fine del 1919.

L'NSDAP nei primi anni '1920

L'NSDAP è cresciuto lentamente nel 1921-22. Era popolare tra gli ex soldati, che si identificavano con Hitler, veterano di guerra decorato, simpatizzante per il suo nazionalismo appassionato e per i suoi attacchi al governo di Weimar. Al gruppo si sono aggiunti anche piccoli imprenditori e disoccupati in cerca di facili risposte alle proprie miserie.

Gli entusiasmanti discorsi di Hitler fornirono comodi capri espiatori per i problemi della Germania: i "criminali di novembre" che firmarono l'armistizio, i liberali ei socialisti che firmarono l'odiato Trattato di Versailles, i comunisti che hanno minacciato la rivoluzione in Germania, i banchieri e i cospiratori ebrei che hanno dissanguato il popolo e minato lo stato tedesco. 

Ben oliato dalla birra gratuita fornita alle riunioni e ai raduni dell'NSDAP, il pubblico di Hitler ha accarezzato queste teorie del complotto, appeso a ogni parola e applaudendo le sue richieste per il rovesciamento del governo di Weimar.

Nonostante tutta la loro popolarità a Monaco e dintorni, Hitler e l'NSDAP rimasero un fenomeno regionale. La loro base di sostenitori era principalmente in Baviera; erano poco conosciuti nella Germania settentrionale, occidentale o centrale o nella capitale Berlino.

Monaco di Baviera colpo di stato

Questo cambierebbe dopo il Monaco colpo di stato. Nel novembre 1923, Hitler e diverse centinaia di sostenitori presero d'assalto una birreria di Monaco, arrestarono i presenti e tentarono di istigare una rivoluzione nazionalista, a cominciare dal rovesciamento del governo provinciale bavarese.

Hitler ha tentato colpo di stato fallito in due giorni, ma ha spinto il NSDAP e il suo leader sotto i riflettori nazionali. Hitler fu arrestato e il suo processo a Monaco divenne una specie di spettacolo secondario. Le sue diatribe in tribunale hanno ricevuto una significativa copertura da parte della stampa e hanno contribuito ad aumentare il profilo del partito.

Nonostante sia stato condannato per tradimento, il leader dell'NSDAP è stato condannato a soli cinque anni di prigione e ha scontato meno di un anno. Ha usato questo tempo in prigione per dettare le sue memorie personali e politiche, Mein Kampf.

Trasformazione

Al suo rilascio dalla prigione nel 1924, Hitler si impegnò a trasformare l'NSDAP da movimento rivoluzionario in un partito parlamentare legittimo. Non aveva alcun desiderio di partecipare alla democrazia, solo di infiltrarsi e distruggerla dall'interno.

Per gran parte degli anni '1920, il NSDAP rimase un partito in gran parte insignificante, che ne deteneva solo una manciata Reichstag posti a sedere. La retorica estremista di Hitler gli ha fatto guadagnare alcuni sostenitori, ma una parte più ampia dell'elettorato tedesco ha ignorato l'NSDAP e ha visto il suo leader come un eccentrico chaplinesco.

Se non per il Grande Depressione, Adolf Hitler e l'NSDAP potrebbero essere rimasti una nota storica. Invece, Hitler e il suo partito furono in grado di sfruttare la catastrofe economica del 1929-32 e passare dai margini della politica tedesca al mainstream.

Il punto di vista di uno storico:
“La svolta del NSDAP come movimento di massa è stato l'evento decisivo nell'ultima fase della Repubblica di Weimar. A volte il NSDAP è riuscito a mobilitare più di un terzo dell'elettorato, a spese dei partiti borghesi moderati. Le sue incursioni tra questi elettori hanno rivelato che ampi settori della borghesia moderata non erano disposti e incapaci di accettare le condizioni sociali e politiche della Germania del dopoguerra ... Ciò ha prodotto un aumento senza precedenti del voto di protesta che ha beneficiato in primo luogo il NSDAP, un partito che era estremamente abile nello sfruttare i risentimenti sociali delle classi medie tedesche ".
Hans Mommsen

NSDAP

1. Il partito nazista, o NSDAP, iniziò quando il DAP, un piccolo partito operaio di idee nazionaliste, formato nel gennaio 1919.

2. Hitler si unì al DAP a settembre 1919, inizialmente per spiarlo. Si unì rapidamente e salì alla ribalta all'interno del gruppo.

3. In 1920 si è riformato come NSDAP e Hitler ha contribuito alla sua organizzazione, espansione e piattaforma ideologica.

4. Hitler era la figura più carismatica del NSDAP, e da settembre 1921 era diventato il suo Fuhrer (leader).

5. L'NSDAP ha continuato a crescere attraverso 1921-22, anche se la sua base di sostenitori è rimasta molto nella Germania meridionale.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "I nazionalsocialisti (NSDAP)"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/weimarrepublic/national-socialists-nsdap/
Data di pubblicazione: 22 settembre 2019
Data di accesso: Data odierna
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.