Philipp Scheidemann

philipp scheidemann

Philipp Scheidemann (1865-1939) è stato un politico tedesco e una figura significativa nel Partito socialdemocratico (SPD). Ha proclamato la nascita della Repubblica di Weimar nel novembre 1918 e ha servito brevemente come cancelliere tedesco nel 1919.

Scheidemann è nato in una famiglia operaia a Kassel. A 14 anni ha iniziato un apprendistato come tipografo tipografo. Ha lavorato per due decenni come tipografo, correttore di bozze e giornalista.

Membro del sindacato degli stampatori e dell'SPD sin dalla sua adolescenza, Scheidemann è stato eletto al Reichstag nel 1903. Ha tenuto questo posto fino al 1918. Un oratore pubblico esperto e spesso arguto, Scheidemann era il de facto leader parlamentare durante prima guerra mondiale.

Il 9 novembre, cancelliere Max di Baden ha annunciato l'abdicazione di Kaiser Wilhelm II. Scheidemann ha risposto pronunciando un discorso pubblico annunciando la creazione di una nuova repubblica tedesca. Lo ha fatto spontaneamente, senza l'approvazione o il sostegno di nessuno dei due Friedrich Ebert o l'SPD.

Nel febbraio 1919, l'Assemblea nazionale di Weimar scelse Scheidemann come primo cancelliere della repubblica, sotto la presidenza di Ebert. Il primo gabinetto di Scheidemann era dominato dai membri della SPD, ma includeva anche membri della Partito centrale, le Partito democratico tedesco (DDP) e indipendenti.

Durante il suo breve periodo come cancelliere, gran parte dell'attenzione di Scheidemann fu concentrata sul consolidamento della nuova repubblica, occupandosi dei regimi socialisti separatisti all'interno della Germania e dei negoziati di armistizio e pace con gli alleati. 

Scheidemann ha rassegnato le dimissioni da cancelliere in risposta al Trattato di Versailles, che lui e diversi membri del suo governo si sono rifiutati di firmare. Scheidemann rimase nell'esecutivo dell'SPD e fu eletto a Weimar Reichstag l'anno seguente. 

Il suo ruolo nella SPD e nella formazione della Repubblica di Weimar ha reso Scheidemann una figura molto odiata e un bersaglio di diversi complotti di omicidio. Nel giugno 1922, due giovani tentarono di uccidere o accecare Scheidemann spruzzandolo con acido prussico. L'ex cancelliere non è stato seriamente danneggiato.

Scheidemann è rimasto nel Reichstag fino alla nascita di Adolf Hitler e Nazionalsocialisti (NSDAP) all'inizio del 1933. Riconoscendo i pericoli per se stesso, fuggì dalla Germania per la Danimarca attraverso la Francia e gli Stati Uniti. Vi rimase fino alla sua morte nel 1939.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Philipp Scheidemann"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/weimarrepublic/philipp-scheidemann/
Data di pubblicazione: October 4, 2019
Data di accesso: Data odierna
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.