Estratti dal trattato di Versailles (1919)

I seguenti estratti dal Trattato di Versailles, firmato alla fine di giugno 1919, contengono misure punitive o restrittive contro la Germania:

Articolo 42: "Alla Germania è vietato mantenere o costruire fortificazioni sulla riva sinistra del Reno o sulla riva destra a ovest di una linea tracciata a 50 chilometri a est del Reno."

Articolo 45: “A titolo di risarcimento per la distruzione delle miniere di carbone nel nord della Francia, e come pagamento parziale per il totale risarcimento dovuto dalla Germania per i danni derivanti dalla guerra, la Germania cede alla Francia in pieno ed assoluto possesso, con diritti esclusivi di sfruttamento, svincolate e libere da tutti i debiti e oneri di qualsiasi tipo, le miniere di carbone situate nel bacino della Saar ".

Articolo 80: “La Germania riconosce e rispetterà rigorosamente l'indipendenza dell'Austria entro le frontiere che possono essere fissate in un trattato tra quello Stato e le principali potenze alleate e associate; concorda sul fatto che questa indipendenza sarà inalienabile, salvo con il consenso del Consiglio della Società delle Nazioni ".

Articolo 87: "La Germania, in conformità con l'azione già intrapresa dalle potenze alleate e associate, riconosce la completa indipendenza della Polonia, e rinuncia a suo favore a tutti i diritti e titoli sul territorio [ceduto dalla Germania]".

Articolo 119: "La Germania rinuncia a favore delle principali potenze alleate e associate a tutti i suoi diritti e titoli sui suoi possedimenti all'estero."

Articolo 159: "Le forze militari tedesche saranno smobilitate e ridotte come prescritto di seguito."

Articolo 160: “Entro una data che non deve essere successiva al 31 marzo 1920, l'esercito tedesco non deve comprendere più di sette divisioni di fanteria e tre divisioni di cavalleria. Dopo quella data, il numero totale di effettivi nell'esercito degli Stati che costituiscono la Germania non deve superare centomila uomini, inclusi ufficiali e stabilimenti di depositi. L'esercito si dedicherà esclusivamente al mantenimento dell'ordine all'interno del territorio e al controllo delle frontiere ".

Articolo 173: “Il servizio militare obbligatorio universale sarà abolito in Germania. L'esercito tedesco può essere costituito e reclutato solo tramite arruolamento volontario ".

Articolo 178: “Tutte le misure di mobilitazione o relative alla mobilitazione sono vietate. In nessun caso le formazioni, i servizi amministrativi o lo stato maggiore devono includere quadri supplementari ".

Articolo 180: "Tutte le opere fortificate, le fortezze e le opere sul campo situate nel territorio tedesco a ovest di una linea tracciata a 50 chilometri a est del Reno saranno disarmate e smantellate."

Articolo 181: “Trascorso un periodo di due mesi dall'entrata in vigore del presente Trattato, le forze navali tedesche in servizio non devono superare:

• Sei navi da guerra del tipo Deutschland o Lothringen,
• Sei incrociatori leggeri,
• Dodici cacciatorpediniere,
• Dodici siluri,
• Non devono essere inclusi sottomarini. "

Articolo 183: "Dopo la scadenza di un periodo di due mesi dall'entrata in vigore del presente Trattato, il personale totale della Marina tedesca, compreso l'equipaggio della flotta, le difese costiere, le stazioni di segnalazione, l'amministrazione e altri servizi di terra, non deve superare i quindicimila, inclusi ufficiali e uomini di ogni grado e corpo ".

Articolo 198: "Le forze armate tedesche non devono includere forze aeree militari o navali".

Articolo 227: “Le potenze alleate e associate denunciano pubblicamente Guglielmo II di Hohenzollern, ex imperatore tedesco, per un reato supremo contro la moralità internazionale e la santità dei trattati. Verrà costituito un tribunale speciale per giudicare l'imputato, assicurandogli così le garanzie essenziali per il diritto alla difesa. Sarà composto da cinque giudici, uno nominato da ciascuna delle seguenti potenze: vale a dire, Stati Uniti d'America, Gran Bretagna, Francia, Italia e Giappone ... Le potenze alleate e associate rivolgeranno una richiesta al governo dei Paesi Bassi per la resa a loro dell'ex imperatore in modo che possa essere processato. "

Articolo 228: “Il governo tedesco riconosce il diritto delle potenze alleate e associate di portare dinanzi ai tribunali militari le persone accusate di aver commesso atti in violazione delle leggi e dei costumi di guerra. Tali persone, se giudicate colpevoli, saranno condannate a pene stabilite dalla legge ... "

Articolo 230: "Il governo tedesco si impegna a fornire tutti i documenti e le informazioni di ogni tipo, la cui produzione può essere considerata necessaria per garantire la piena conoscenza degli atti incriminanti, la scoperta dei delinquenti e il giusto apprezzamento della responsabilità."

Articolo 231: "I governi alleati e associati affermano e la Germania accetta la responsabilità della Germania e dei suoi alleati per aver causato tutte le perdite e i danni a cui sono stati soggetti i governi alleati e associati e i loro cittadini in conseguenza della guerra imposta loro dall'aggressione della Germania e dei suoi alleati. "

Articolo 232: “I governi alleati e associati riconoscono che le risorse della Germania non sono adeguate, dopo aver tenuto conto delle diminuzioni permanenti di tali risorse che risulteranno da altre disposizioni del presente Trattato, per riparare completamente tutte queste perdite e danni. I governi alleati e associati, tuttavia, richiedono, e la Germania si impegna a risarcire tutti i danni arrecati alla popolazione civile delle potenze alleate e associate e alle loro proprietà durante il periodo della belligeranza ... "

Articolo 233: "L'ammontare del danno di cui sopra per il quale la Germania deve risarcire sarà determinato da una Commissione inter-alleata, che sarà chiamata Commissione riparatrice e costituita nella forma e con i poteri di seguito indicati ... La Germania pagherà in tali rate e in modo tale (sia in oro, merci, navi, titoli o altro) che la Commissione per le riparazioni può fissare, durante il 1919, 1920 e i primi quattro mesi del 1921, l'equivalente di 20,000,000,000 di marchi d'oro. "