Albert I (Belgio)

albert i

Alberto I. (1875-1934) fu il re regnante del Belgio durante la prima guerra mondiale. Salì al trono dopo la morte di suo padre, Leopoldo II, nel 1909.

I rapporti dei suoi contemporanei suggeriscono che Albert fosse un reale intelligente, curioso e popolare. Era profondamente patriottico, devoto al suo cattolicesimo e mostrava un forte interesse per il benessere degli altri, in particolare dei suoi connazionali.

Nell'agosto 1914, il re, su consiglio del governo britannico, rifiutò una richiesta tedesca di spostare truppe e attrezzature attraverso il territorio belga. Quando l'esercito tedesco invase il Belgio, Albert prese il comando personale delle forze armate della nazione; si è rivolto anche al parlamento belga e ha chiesto "resistenza ostinata".

Albert fu personalmente coinvolto nella resistenza all'avanzata tedesca, comandando le forze ad Anversa e sul fiume Yser. La moglie di Albert lavorava anche come infermiera, mentre suo figlio di 14 anni (il futuro Leopoldo III) vide un breve servizio come soldato di fanteria.

Albert era sotto notevole pressione per unirsi formalmente agli Alleati. Ha rifiutato, preferendo mantenere le forze belghe interamente sotto il suo comando; voleva anche l'opzione di negoziare una pace separata con la Germania, in caso di necessità.

Il re belga fu salutato come un eroe di guerra dal suo stesso popolo, i cui interessi aveva protetto stoicamente. In seguito è stato ucciso durante una scalata in montagna nel Belgio occidentale.

Titolo: "Albert I (Belgio)"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/worldwar1/albert-i-belgium/
Data di pubblicazione: Luglio 4, 2017
Data di accesso: 28 Novembre 2021
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.