Citazioni: la strada della guerra

Queste citazioni sulla prima guerra mondiale sul fallimento della diplomazia in 1914 sono state compilate dagli autori di Alpha History. Presentano dichiarazioni di personaggi contemporanei, leader politici, comandanti militari, personale di servizio, attivisti contro la guerra e storici della prima guerra mondiale. Di tanto in tanto aggiorneremo questa pagina con nuove citazioni. Se desideri suggerire un preventivo, per favore contattaci.

"La prossima grande guerra europea probabilmente uscirà da qualche cosa maledettamente sciocca nei Balcani."
Otto von Bismarck, statista tedesco, 1888

"Chiunque abbia mai guardato negli occhi vitrei di un soldato che muore sul campo di battaglia penserà bene prima di iniziare una guerra."
Otto von Bismarck, statista tedesco

"Tutti i trattati tra i grandi stati cessano di essere vincolanti quando entrano in conflitto con la lotta per l'esistenza".
Otto von Bismarck, statista tedesco

“La politica interna tedesca doveva la sua immaturità alla determinazione 'dittatoriale' di Bismarck di impedire la crescita delle istituzioni democratiche. La politica estera tedesca deve la sua dinamica irrequieta all'influenza di uno spirito militarista e alla neutralità morale di Realpolitik ... La società tedesca doveva la sua disponibilità a discriminare le minoranze ... E il capitalismo tedesco, nonostante la sua rapida fioritura, serviva solo gli interessi dei gruppi di datori di lavoro, degli industriali e degli interessi agrari ".
Gordon Martel, storico

"Chiamato al trono dei miei padri, ho assunto il governo, guardando al Re di tutti i re, e ho giurato a Dio, seguendo l'esempio di mio padre, di essere un principe giusto e gentile, per promuovere la pietà e il timore di Dio, per mantenere la pace, per favorire il benessere del paese, per essere un aiuto ai poveri e agli oppressi e per essere un vero protettore per l'uomo giusto ".
Wilhelm II, Kaiser tedesco, 1888

"Vogliamo otto e non aspetteremo!"
Slogan della British Navy League, che richiede otto Dreadnoughts, 1889

“Sono il soldato e l'esercito, non le maggioranze e le decisioni parlamentari, che hanno saldato insieme l'impero tedesco. Ho riposto la mia fiducia nell'esercito ".
Wilhelm II, Kaiser tedesco, 1891

“Non sono un uomo che crede che noi tedeschi abbiamo sanguinato e conquistato trent'anni fa [per essere] messi da parte quando vengono prese grandi decisioni internazionali. Se ciò dovesse accadere, il posto della Germania come potenza mondiale sarebbe andato per sempre. Non sono disposto a lasciare che ciò accada. "
Wilhelm II, Kaiser tedesco, 1900

“Nonostante non avessimo la flotta che avremmo dovuto, ci siamo conquistati un posto al sole. Ora è mio compito fare in modo che questo posto al sole rimanga il nostro possesso indiscusso ".
Wilhelm II, Kaiser tedesco, 1901

“Voi inglesi siete come dei tori pazzi ... vedete rosso ovunque! Quello che diavolo è accaduto a te, per accumulare su di noi tanto sospetto che è indegno di una grande nazione. Lo considero un insulto personale ... Rendi insolitamente difficile per un uomo rimanere amichevole con l'Inghilterra ".
Wilhelm II, intervistato dal Daily Telegraph, 1908

“La ragione principale per cui dovremmo avere una Marina suprema è la nostra isola [e] la nostra riserva di cibo. Richiediamo annualmente almeno 33 milioni di quarti di grano ... e noi stessi coltiviamo solo sette quarti. Dove sarebbe il nostro paese in caso di attacco? Dovremmo morire di fame in tre settimane, se la fornitura di cibo non dovesse arrivare ".
Samuel Roberts, deputato britannico, 1909

"Mi vedo come uno strumento dell'Onnipotente e vado per la mia strada, indipendentemente dalle opinioni e dai punti di vista transitori".
Wilhelm II, Kaiser tedesco, 1910

"[Ci sarà una] guerra razziale, una guerra di Slavdom contro Germandom ... con gli anglosassoni con cui siamo legati da origini comuni, religione e costruzione di civiltà ... La lotta razziale non può essere evitata. Potrebbe non avvenire ora, ma probabilmente avverrà tra uno o due anni ".
Wilhelm II, Kaiser tedesco, 1912

"L'avvento dell'era wireless renderà la guerra impossibile perché renderà la guerra ridicola."
Guglielmo Marconi, 1912

“Considero il popolo e la nazione, come mi è stato trasmesso, come una responsabilità conferitami da Dio. E credo, come è scritto nella Bibbia, che sia mio dovere aumentare questa eredità, per la quale un giorno sarò chiamato a rendere conto. Chiunque cerchi di interferire con il mio compito, lo schiaccerò. "
Wilhelm II, Kaiser tedesco, 1913

“Il Kaiser Wilhelm II era una persona incredibilmente complessa. La caricatura del guerriero con la sciabola, è crollata quando la guerra è effettivamente iniziata. Dotato di un'elevata intelligenza e di un'eccellente memoria, era capace delle stupidaggini più schiaccianti. Affascinato dalla tecnologia più recente, completamente a suo agio in un mondo moderno in rapido movimento, Wilhelm si aggrappò alle nozioni medievali di diritto divino. Enormemente energico e ambizioso, si è dimostrato assolutamente incapace di lavorare sodo. Le contraddizioni erano così numerose e sorprendenti che prima che Wilhelm trascorresse due anni sul trono, la gente si chiedeva se fosse del tutto sano di mente ".
Isabel V. Hull, storico

"Lasciate che assicuri al sultano e ai suoi 300 milioni di musulmani ... che l'imperatore tedesco sarà mai loro amico."
Guglielmo II, Kaiser tedesco

"L'assassinio di Sarajevo è stato certamente il precedente cruciale della guerra europea che i suoi cospiratori avevano cercato, ma non era la causa storica ... L'assassinio ha agito come una leva, inducendo le varie potenze in percorsi prevedibili".
J. Bowyer Bell, storico

"Il governo di Sua Maestà non può per un momento accogliere la proposta del Cancelliere [tedesco] di vincolarsi alla neutralità in tali condizioni ... Una proposta del genere è inaccettabile, perché la Francia potrebbe essere così schiacciata da perdere la sua posizione di Grande Potenza, e diventare subordinato alla politica tedesca. "
Sir Edward Gray, ministro degli Esteri britannico

“La stupidaggine di cui parla questo uomo Gray mostra che non ha assolutamente idea di cosa dovrebbe fare. Adesso attendiamo la decisione dell'Inghilterra. Ho appena saputo che l'Inghilterra ha tagliato il cavo Emden. Questa è una misura di guerra! "
Kaiser Wilhelm II

“Lo zar [Nicola II] non è traditore ma è debole. La debolezza non è un tradimento, ma adempie a tutte le sue funzioni. "
Kaiser Wilhelm II

“L'Inghilterra deve avere la maschera della pacatezza cristiana [pacificazione] strappata pubblicamente dal suo viso… I nostri consoli in Turchia e in India, agenti, ecc. Devono infiammare l'intero mondo musulmano per ribellarsi selvaggiamente contro questo popolo odioso, bugiardo e incosciente di mercanti. Perché anche se dovessimo essere dissanguati, almeno l'Inghilterra perderà l'India ".
Wilhelm II, Kaiser tedesco, luglio 30th 1914

“Una grande guerra europea nelle condizioni moderne sarebbe una catastrofe per la quale le guerre precedenti non offrivano precedenti. Ai vecchi tempi, le nazioni potevano raccogliere solo parti dei loro uomini e risorse alla volta e sbavarle via gradualmente. In condizioni moderne, intere nazioni potrebbero essere mobilitate in una volta e tutta la loro linfa vitale e le loro risorse riversate in un torrente. Invece di poche centinaia di migliaia di uomini che si incontrano in guerra, milioni si incontrerebbero ora e le armi moderne moltiplicherebbero il potere di distruzione. La tensione finanziaria e il dispendio di ricchezze sarebbero incredibili. Ho pensato che questo dovesse essere ovvio per tutti gli altri, poiché mi sembrava ovvio. E che se una volta fosse diventato evidente che eravamo sull'orlo, tutte le grandi potenze avrebbero chiamato una battuta d'arresto e si sarebbero ritirate dall'abisso ".
Sir Edward Gray, segretario straniero britannico, ricordando luglio 1914

"Lo considero il più grande criminale conosciuto per aver fatto precipitare il mondo in una guerra."
Giorgio V su suo cugino Kaiser Guglielmo II, 1918

Le informazioni e le risorse in questa pagina sono © Alpha History 2014. Il contenuto di questa pagina non può essere copiato, ripubblicato o ridistribuito senza l'espressa autorizzazione di Alpha History. Per ulteriori informazioni, consultare il nostro Condizioni d'uso.