Ivan Goremykin (Russia)

ivan goremykin

Ivan Goremykin (1839-1917) è stato presidente del Consiglio dei ministri (primo ministro) della Russia dal febbraio 1914 fino al suo pensionamento nel febbraio 1916.

Come la maggior parte dei politici russi dell'anteguerra, Goremykin proveniva da una ricca e influente famiglia di proprietari terrieri. Entrò nella burocrazia russa poco più che ventenne e si dimostrò un amministratore efficace, scalando i ranghi.

Nel 1895, Goremykin fu nominato ministro degli interni, ricoprendo questo incarico per quattro anni fino al suo pensionamento. Fu ritirato due volte dal pensionamento, servendo brevemente come primo ministro nel 1905, per poi tornare a questo ruolo nel gennaio 1914.

A differenza dei primi ministri e dei capi di governo di altre nazioni, Goremykin non ebbe quasi alcun impatto sulla condotta della guerra, che era supervisionata dallo zar e dai suoi generali.

Un conservatore che ha dimostrato assoluta lealtà al monarca, Goremykin ha accettato le decisioni di Nicola II e ha respinto qualsiasi critica o richiesta di riforme democratiche. Quando Nicholas decise di prendere il controllo personale dell'esercito nel settembre 1915, fu ampiamente osteggiato dai suoi ministri - tranne Goremykin, che lo sostenne senza dubbio.

Alla fine del 1915, Goremykin aveva 77 anni e mostrava segni di demenza. Ha presentato una petizione allo zar per il ritiro ed è stato sostituito come primo ministro nel febbraio 1916. L'anno successivo, Goremykin è stato picchiato a morte da una folla di strada durante la rivoluzione russa.

Titolo: "Ivan Goremykin (Russia)"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/worldwar1/ivan-goremykin/
Data di pubblicazione: Luglio 12, 2017
Data di accesso: Dicembre 03, 2021
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.