Pietro I (Serbia)

Pietro

Pietro I. (1844-1921) era il re di Serbia durante la prima guerra mondiale. Ha occupato questo trono dal 1903 fino alla fine del 1918, quando divenne il primo re di Jugoslavia.

Nato a Belgrado, Peter era il figlio di Alexander Karageorge, un principe serbo che trascorse gran parte della sua vita lottando per l'autonomia dagli ottomani.

Alessandro fu costretto ad abdicare nel 1858 e Pietro, allora di 10 anni, fuggì dalla regione. Trascorse i successivi 45 anni in esilio, in gran parte in Francia, dove Peter si addestrò come ufficiale di cavalleria e combatté come volontario nella guerra franco-prussiana. Ritornò anche nei Balcani e partecipò a una rivolta serbo-bosniaca contro il dominio ottomano.

Nel 1903, Pietro divenne re di Serbia, scelto per sostituire l'assassinato Alessandro I. Liberale politico, Peter trasformò lo stato serbo in una monarchia costituzionale, guadagnandosi lodi sia in patria che all'estero.

Le vittorie della Serbia nelle guerre balcaniche aumentarono ulteriormente la popolarità di Peter e divenne una figura di riferimento per i nazionalisti serbi.

A metà del 1914, il re di 70 anni, che ormai era in cattive condizioni di salute, cedette la maggior parte dei suoi poteri reali a suo figlio, sebbene rimase il re titolare della Serbia.

I contributi di Peter allo sforzo bellico furono limitati a visite sul campo di battaglia per stimolare il morale, sebbene alla fine del 1915 guidò un esodo militare dalla Serbia.

Trascorse di nuovo un lungo periodo in esilio prima di tornare in Serbia nel 1919 e morire due anni dopo.

Titolo: "Peter I (Serbia)"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/worldwar1/peter-i-serbia/
Data di pubblicazione: Luglio 9, 2017
Data di accesso: Dicembre 06, 2021
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.