Philippe Petain (Francia)

il maresciallo philippe petain

Il maresciallo Philippe Petain (1856-1951) è stato un ufficiale militare francese e uno dei comandanti più importanti della Francia durante la prima guerra mondiale.

Figlio di un contadino, l'adolescente Petain ha optato per la carriera militare, arruolandosi nell'esercito francese come ufficiale cadetto. Il suo primo servizio era insignificante; gli ci sono voluti quasi 15 anni per raggiungere il grado di capitano.

Allo scoppio della guerra nel 1914, Petain era già vicino ai suoi 60 anni e stava pensando di ritirarsi, tuttavia, fu nominato generale e gli furono date importanti posizioni di comando sul fronte occidentale.

Petain era più cauto e difensivo di altri comandanti alleati. Non credeva che l'artiglieria pesante e le mitragliatrici potessero essere sconfitte da cariche di fanteria ammassate. L'artiglieria, sosteneva, poteva essere contrastata solo con l'artiglieria.

Nel 1916, Petain ricevette il comando delle forze francesi a Verdun. Per un anno i suoi uomini resistettero all'offensiva tedesca, sebbene entrambe le parti subissero enormi perdite.

L'anno successivo Petain fu nominato comandante in capo dell'intero esercito francese, sebbene nel 1918 fosse tecnicamente superato da Foch, che esercitava il comando di tutti gli eserciti alleati.

Petain uscì dalla guerra con una reputazione accresciuta: era uno dei pochi generali alleati che aveva ottenuto più successi che fallimenti, ma senza il record di inutili massacri così comuni sul fronte occidentale.

Petain fu poi screditato dai suoi quattro anni di presidenza della repubblica francese di Vichy, allineata dai nazisti, per la quale trascorse gli ultimi anni della sua vita in prigione.

Titolo: "Philippe Petain (Francia)"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/worldwar1/philippe-petain-france/
Data di pubblicazione: Luglio 21, 2017
Data di accesso: Dicembre 02, 2021
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.