Theobald Bethmann-Hollweg (Germania)

theobald bethmann-hollweg

Theobald von Bethmann-Hollweg (1856-1921) è stato un politico civile in Germania e il suo cancelliere (primo ministro) per gran parte della prima guerra mondiale.

Figlio di un ricco proprietario terriero, Bethmann si è qualificato come avvocato ed è entrato a far parte del servizio pubblico prussiano. Ha servito come ministro degli interni della Prussia, prima di passare alla politica federale e diventare cancelliere nel 1909.

Bethmann era una figura intelligente ma blanda e poco stimolante, più un amministratore che un politico o uno statista. Non condivideva pienamente i sogni militaristici o imperialisti del Kaiser e dei suoi generali, né era un entusiasta sostenitore delle armi e del potenziamento navale dei primi del Novecento.

Bethmann voleva relazioni pacifiche con la Gran Bretagna e la Russia, ma alla fine la sua voce si perse tra gli appelli alla guerra nel 1914.

Dopo l'agosto 1914, Bethmann si dedicò alla gestione del fronte interno. Ha anche redatto il septemberprogramm, un elenco di obiettivi espansionistici che la Germania sperava di raggiungere dopo essersi assicurata la vittoria nella guerra.

Nel 1917 la guerra aveva messo a dura prova la Germania e la reputazione e l'influenza di Bethmann. Con la Germania effettivamente governata dalla "dittatura silenziosa" di Hindenburg e Ludendorff, Bethmann fu ridotta a una figura di spicco.

Quando il Reichstag (Parlamento tedesco) promosso con una risoluzione che chiedeva negoziati di pace nel luglio 1917, Bethmann non aveva altra alternativa che dimettersi dal cancelliere.

Titolo: "Theobald Bethmann-Hollweg (Germania)"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/worldwar1/theobald-bethmann-hollweg-germany/
Data di pubblicazione: Luglio 30, 2017
Data di accesso: Dicembre 06, 2021
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.