Lenny Murphy

Lenny Murphy (1952-82) era un volontario paramilitare lealista e leader di un famigerato squadrone della morte di Belfast, Shankill Butchers.

Lenny Murphy

Nato Hugh Leonard Murphy nella roccaforte protestante di Shankill Road, Murphy era il figlio più giovane di un lavoratore portuale. Da bambino, era spesso nei guai per bullismo, violenza e piccoli crimini. Murphy abbandonò le superiori al 16 e si unì al Forza di volontariato dell'Ulster (UVF).

Lo scoppio dei Troubles in 1969 ha permesso a Murphy di indulgere nei suoi interessi principali: rapina, violenza e un odio patologico per i cattolici. Ancora adolescente, Murphy ha partecipato a rivolte, violenze di strada e attacchi a civili e case cattolici. Ha anche partecipato alle prove di volontari paramilitari, studiando i loro metodi e quelli della polizia e delle forze di sicurezza.

Il primo omicidio registrato di Murphy risale al settembre 1972 quando sparò a un protestante accusato di aver venduto armi al IRA provvisorio. Murphy è stato assolto dopo che testimoni oculari sono stati intimiditi e un altro testimone, il complice di Murphy nell'omicidio, è stato misteriosamente avvelenato. È stato imprigionato con altre accuse e poi internato per tre anni.

Dopo il suo rilascio nel maggio 1975, Murphy e suo fratello maggiore John hanno riunito un gruppo di vigilanti lealisti, reclutando membri UVF con una reputazione di criminali. Questo gruppo, che si incontrava al Brown Bear Pub di Shankill Road, divenne noto come Shankill Butchers. Hanno operato indipendentemente dai comandanti UVF, scegliendo i propri obiettivi e utilizzando i propri metodi.

I Macellai Shankill hanno portato a termine le loro prime uccisioni nell'ottobre 1975, uccidendo quattro cattolici mentre rapinavano un negozio di liquori. Nel corso dei successivi sette anni, il gruppo ha ucciso almeno 23 persone. Quasi tutte le loro vittime erano civili cattolici senza alcun legame con l'IRA.

Murphy è stato arrestato con l'accusa di armi da fuoco nel marzo 1976 e condannato a 12 anni di carcere. È stato rilasciato nel luglio 1982 ed è tornato alle uccisioni politiche e criminali. A ottobre, i suoi uomini hanno dirottato un taxi e arrestato un civile cattolico, Joseph Donegan. Fu portato a casa di Murphy e sadicamente torturato, poi picchiato a morte con una pala.

L'uccisione di Donegan ha scioccato anche i volontari UVF della linea dura, che potrebbero aver passato informazioni su Murphy all'IRA provvisoria. Nel novembre 1982, una squadra dell'IRA tese un'imboscata e uccise Murphy in una zona protestante di Belfast. In una dichiarazione, l'IRA provvisoria ha definito Murphy un "maestro macellaio" responsabile della "strage settaria" contro i nazionalisti.

Nonostante il suo controverso coinvolgimento nell'UVF, Murphy ricevette un grande funerale e commemorato come volontario lealista. Suo fratello John e altri membri della banda non sono mai stati accusati e sono passati alla vita civile dopo l'assassinio di Murphy. Il film del 1998 Resurrection Man è stato ispirato da Murphy e Shankill Butchers.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Lenny Murphy"
Autori: Rebekah Poole, Jennifer Llewellyn
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/northernireland/lenny-murphy/
Data di pubblicazione: Febbraio 2, 2018
Data di accesso: 24 Novembre 2021
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.