Terence O'Neill

Terence O'Neill (1914-1990) era un politico unionista e il penultimo primo ministro dell'Irlanda del Nord. Ha giocato un ruolo significativo nel primo anno di Troubles, cercando senza successo di arginare la crescente violenza settaria.

terence o'neill

O'Neill è nato a Londra, figlio di un politico irlandese ucciso nella prima guerra mondiale cinque mesi dopo. Il giovane O'Neill ha studiato in scuole pubbliche inglesi come Winchester ed Eton, trascorrendo le vacanze estive nella tenuta di famiglia ad Antrim. Successivamente fu incaricato nell'esercito britannico, salendo al grado di capitano e prestando servizio con le guardie irlandesi nella seconda guerra mondiale. O'Neill fu ferito nel 1944 e decise di trasferirsi definitivamente in Irlanda del Nord.

Nel 1946 fu eletto al parlamento dell'Irlanda del Nord, in rappresentanza della roccaforte unionista di Bannside. Sarebbe rimasto nel parlamento di Stormont per quasi 25 anni. O'Neill divenne ministro degli affari interni dell'Irlanda del Nord nel 1955, ministro delle finanze nel 1956 e primo ministro nel 1963.

Come premier, O'Neill ha introdotto riforme economiche per stimolare la crescita industriale e l'occupazione, con risultati contrastanti. Ha anche cercato di ridurre il divario tra protestanti e cattolici. Lo ha fatto con gesti importanti, come visitare scuole cattoliche ed esprimere le condoglianze per la morte di Papa Giovanni XXIII.

O'Neill ha anche cercato migliori relazioni con la Repubblica d'Irlanda e nel gennaio 1965 ha invitato gli irlandesi Taoiseach a Belfast. Cattolici e moderati sindacalisti hanno accolto con favore questa riconciliazione, ma molti lealisti conservatori, come Ian Paisley, lo ha condannato come tradimento.

Quando il movimento per i diritti civili scoppiato alla fine degli anni '1960, O'Neill ha offerto un pacchetto di riforme e concessioni, comprese le modifiche all'assegnazione degli alloggi. Queste proposte, tuttavia, fecero arrabbiare gli unionisti fedeli e non riuscirono a soddisfare molti repubblicani.

Nel dicembre 1969, O'Neill apparve alla televisione dell'Irlanda del Nord e lanciò un appassionato appello per l'unità, avvertendo che "L'Ulster si trova all'incrocio“. Il suo governo fu rieletto nel febbraio 1969, anche se lo stesso O'Neill fu quasi escluso dal suo seggio.

Con la situazione che peggiorava, O'Neill fu ulteriormente imbarazzato dai tentativi lealisti di sabotare l'approvvigionamento idrico di Belfast. Perdendo rapidamente la fiducia del proprio partito, O'Neill ha rassegnato le dimissioni dalla carica di Primo Ministro ad aprile. Rimase in parlamento fino al gennaio 1970.

O'Neill è stato nominato Barone O'Neill del Maine e ha trascorso l'ultimo decennio della sua vita alla Camera dei Lord britannica. Morì nel giugno 1990.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Terence O'Neill"
Autori: Rebekah Poole, Jennifer Llewellyn
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/northernireland/terence-oneill/
Data di pubblicazione: Gennaio 28, 2018
Data di accesso: 22 Novembre 2021
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.