Jung Chang su come il PCC ha ottenuto il sostegno pubblico (1986)

Scrivere dentro Wild Swans: Three Daughter of China, Jung Chang offre il suo punto di vista sul perché il PCC sia stato in grado di conquistare i "cuori e le menti" del popolo cinese negli ultimi mesi della guerra civile:

“La posizione di Guomindang ha continuato a deteriorarsi durante la fine dell'estate - e non solo a causa dell'azione militare. La corruzione ha provocato il caos. L'inflazione era salita alla cifra inimmaginabile di poco più del 100,000 percento entro la fine del 1947 - e doveva salire a 2,870,000 percento entro la fine del 1948 nelle aree di Guomindang. Il prezzo del sorgo, il principale cereale disponibile, è aumentato di settanta volte durante la notte a Jinzhou. Per la popolazione civile, la situazione diventava ogni giorno più disperata, poiché sempre più cibo andava all'esercito, gran parte del quale veniva venduto dai comandanti locali al mercato nero ...

Era politica comunista non giustiziare chiunque avesse deposto le armi e trattare bene tutti i prigionieri. Ciò avrebbe aiutato a conquistare i soldati ordinari, la maggior parte dei quali proveniva da famiglie di contadini povere. I comunisti non gestivano campi di prigionia. Hanno tenuto solo ufficiali di medio e alto grado e hanno disperso il resto quasi immediatamente. Avrebbero tenuto riunioni di "parlare amarezza" per i soldati, durante le quali erano incoraggiati a parlare delle loro dure vite di contadini senza terra.

La rivoluzione, dicevano i comunisti, consisteva nel dare loro terra. Ai soldati fu data una scelta: o potevano andare a casa, nel qual caso avrebbero avuto il loro prezzo, oppure potevano stare con i comunisti per aiutare a spazzare via il Guomindang in modo che nessuno potesse mai più portare via la loro terra. Più volentieri rimasero e si unirono all'esercito comunista.

Alcuni, ovviamente, non potevano raggiungere fisicamente le loro case con una guerra in corso. Dall'antica guerra cinese Mao aveva imparato che il modo più efficace per conquistare il popolo era conquistare i loro cuori e le loro menti. La politica nei confronti dei prigionieri ebbe un enorme successo. Soprattutto dopo Jinzhou, sempre più soldati Guomindang si lasciano semplicemente catturare. Oltre 1.75 milioni di truppe di Guomindang si arresero e attraversarono i comunisti durante la guerra civile. Nell'ultimo anno della guerra civile, le vittime della battaglia rappresentavano meno del 20 percento di tutte le truppe perse dal KMT.

Uno degli alti comandanti che erano stati catturati aveva sua figlia con lui; era in una fase avanzata della gravidanza. Ha chiesto all'ufficiale in comando comunista se poteva restare a Jinzhou con lei. L'ufficiale comunista ha detto che non era conveniente per un padre aiutare sua figlia a partorire e che avrebbe mandato una "compagna" ad aiutarla. L'ufficiale di Guomindang pensava che stesse dicendo questo solo per convincerlo ad andare avanti. In seguito seppe che sua figlia era stata trattata molto bene e la "compagna" si rivelò essere la moglie dell'ufficiale comunista. La politica verso i prigionieri era una complessa combinazione di calcolo politico e considerazione umanitaria, e questo era uno dei fattori cruciali nella vittoria dei comunisti. Il loro obiettivo non era solo quello di schiacciare l'esercito avversario ma, se possibile, di provocarne la disintegrazione.

Il Guomindang fu sconfitto tanto dalla demoralizzazione quanto dalla potenza di fuoco. Il problema più immediato era il cibo. Il nuovo governo ha esortato i contadini a venire a vendere cibo in città e li ha incoraggiati a farlo fissando i prezzi al doppio di quello che erano in campagna. Il prezzo del sorgo è sceso rapidamente, da 100 milioni di dollari di Guomindang per una sterlina a 2,200 dollari. Un lavoratore ordinario potrebbe presto comprare quattro chili di sorgo con ciò che potrebbe guadagnare in un giorno. La paura della fame diminuì. I comunisti rilasciarono grano, sale e carbone ai poveri. Il Guomindang non aveva mai fatto nulla di simile e la gente era estremamente colpita.

Un'altra cosa che ha catturato la buona volontà della gente del posto è stata la disciplina dei soldati comunisti. Non solo non ci sono stati saccheggi o stupri, ma molti hanno fatto di tutto per dimostrare un comportamento esemplare. Questo era in netto contrasto con le truppe di Guomindang ...

I comunisti si dimostrarono estremamente efficienti nel ristabilire l'ordine e nel rilanciare l'economia. Le banche a Jinzhou hanno riaperto il 3 dicembre e la fornitura di elettricità è ripresa il giorno successivo. Il 29 dicembre è stato emesso un avviso che annunciava un nuovo sistema di amministrazione stradale, con i comitati dei residenti al posto dei vecchi comitati di quartiere. Questi dovevano essere un'istituzione chiave nel sistema di amministrazione e controllo comunista. Il giorno successivo l'acqua corrente riprese e il 31 [dicembre] la ferrovia riaprì. I comunisti sono persino riusciti a porre fine all'inflazione, stabilendo un tasso di cambio favorevole per convertire l'inutile denaro di Guomindang nella valuta comunista della "Grande Muraglia". "