I tre principi di Sun Yixian (1923)

Scrivendo nel suo libro 1923 Fondamenti di ricostruzione nazionale, Sun Yixian (Sun Yat-sen) offre un breve resoconto dei suoi tre principi:

“I principi che ho sostenuto nel promuovere la rivoluzione cinese sono stati in alcuni casi copiati dai nostri ideali tradizionali, in altri casi modellati sulla teoria e sull'esperienza europea e in altri ancora formulati secondo teorie originali e auto-sviluppate. Sono descritti come segue:

1. Il principio del nazionalismo

Le rivelazioni della storia cinese dimostrano che i cinesi come popolo sono indipendenti nello spirito e nella condotta. Su questa eredità si basa il mio principio di nazionalismo e, se necessario, l'ho sviluppato, amplificato e migliorato. Questa è la nostra politica nazionalistica nei confronti delle razze all'interno dei nostri confini nazionali. Esternamente, dovremmo sforzarci di mantenere l'indipendenza nella famiglia delle nazioni e di diffondere la nostra civiltà indigena, nonché di arricchirla assorbendo ciò che è meglio nella civiltà mondiale, con la speranza che possiamo avanzare con altre nazioni verso l'obiettivo dell'ideale fratellanza.

2. Il principio della democrazia

Poiché abbiamo avuto solo idee sui diritti popolari e nessun sistema democratico è stato sviluppato, dobbiamo andare in Europa e in America per una forma di governo repubblicana. Lì alcuni paesi sono diventati repubbliche e altri hanno adottato il monarchismo costituzionale, in base al quale il potere reale si è ridotto di fronte alla crescente domanda di diritti popolari.

Durante tutta la mia carriera rivoluzionaria, ho ritenuto che la Cina dovesse diventare una repubblica. Mentre una monarchia costituzionale non può suscitare profondo risentimento in altri paesi e può mantenersi per il momento, sarà impossibile in Cina. Questo è da un punto di vista storico. Se viene adottato un governo repubblicano, non ci sarà contesa. Una costituzione deve essere adottata per garantire il buon governo. Il vero significato del costituzionalismo è stato scoperto da Montesquieu. La triplice separazione dei poteri legislativo, giudiziario ed esecutivo, come da lui sostenuto, fu accettata in ogni paese costituzionale in Europa.

3. Il principio di sostentamento

Con l'invenzione delle macchine moderne, il fenomeno della distribuzione irregolare della ricchezza in Occidente è diventato ancora più marcato. Durante il mio tour in Europa e in America, ho visto con i miei occhi l'instabilità della loro struttura economica e la profonda preoccupazione dei loro leader nel tentare una soluzione. Ho sentito che, sebbene la disparità di ricchezza sotto la nostra organizzazione economica non sia grande come in Occidente, la differenza sta solo nel grado, non nel carattere.

La situazione diventerà più acuta quando l'Occidente estenderà la sua influenza economica alla Cina. Dobbiamo elaborare piani in anticipo per far fronte alla situazione. Dopo aver confrontato varie scuole di pensiero economico, sono giunto alla conclusione che il principio della proprietà statale è il più profondo, affidabile e pratico. Ho quindi deciso di applicare il principio del sostentamento del popolo contemporaneamente ai principi del nazionalismo e della democrazia, con la speranza di raggiungere il nostro obiettivo politico e stroncare i disordini economici sul nascere ".