La Francia prima della prima guerra mondiale

Francia
Scene di Parigi intorno al volgere del 20 secolo

Per la Francia prima della prima guerra mondiale, il 19 ° secolo, come altrove, fu un periodo di modernizzazione economica e di crescente unità nazionale, ma fu anche un secolo di disordini politici, insoddisfazione pubblica e imbarazzo militare.

Il tumultuoso XIX secolo

Dopo la sconfitta di Napoleone Bonaparte nel 1815, la Francia si scrollò di dosso decenni di rivoluzioni, dittature e guerre. La monarchia borbonica fu ripristinata - una mossa che non piacque a tutti ma fornì stabilità e respiro per il recupero.

Nel 1848 un'altra rivoluzione attuò un'altra repubblica; Luigi Napoleone, uno dei nipoti di Bonaparte, tornò dall'esilio per essere definitivamente eletto presidente francese. Nel giro di quattro anni si era impadronito dei poteri autocratici, poi li aveva approvati da un referendum che molto probabilmente era stato truccato. Nel dicembre 1852, Luigi Napoleone si fece incoronare imperatore Napoleone III e la Francia ebbe di nuovo un monarca assolutista.

L'interesse principale di Napoleone III era l'impero francese e come espanderlo. Di conseguenza, presto influenzò o dettò la politica estera. Questo spesso ha avuto esiti negativi per la nazione e il popolo francese.

Guerre con Russia e Prussia

L'ingerenza dell'imperatore iniziò la guerra di Crimea con la Russia nel 1853, quindi il conflitto con l'Austria nel 1859. Queste guerre, seguite da una recessione economica negli anni '1860 dell'Ottocento, videro il sostegno pubblico dell'imperatore precipitare. Nel 1870 Napoleone III fu provocato in una rischiosa guerra con la Prussia, che all'epoca vantava la forza militare più professionale d'Europa. Fu una decisione disastrosa: in sei mesi la Francia fu sconfitta e Napoleone fu catturato.

Il popolo francese ha risposto abolendo la monarchia, la terza volta negli ultimi 80 anni. Nei successivi negoziati di pace, Parigi cedette alla Prussia le province dell'Alsazia e della Lorena. I francesi avrebbero agonizzato su questi territori perduti per i prossimi quattro decenni. L'opinione popolare - che un giorno dovevano essere rivendicati per la Francia - era una fonte considerevole di nazionalismo anti-tedesco.

Francia
Una rappresentazione artistica del Belle Epoque, un periodo di crescita urbana, culturale e artistica

Crescita industriale

Il XIX secolo vide anche la transizione della Francia da una nazione di contadini a un'economia moderna e diversificata. L'industrializzazione, avvenuta molto più tardi in Francia che in Gran Bretagna, era tuttavia ben avviata verso la metà del 19. Migliaia di agricoltori francesi hanno lasciato i loro villaggi rurali e si sono trasferiti in paesi e città, causando una rapida urbanizzazione e i problemi ad essa collegati.

Entro il 1870, quasi un quarto dei lavoratori francesi era impiegato nelle fabbriche e nell'industria pesante. La costruzione ferroviaria è stata ampliata rapidamente, favorendo il commercio interno e le esportazioni.

La Belle Epoque

La fine del 1800 vide l'inizio di quello che i francesi chiamano il Belle Epoque, o "bella era". La Francia e il suo popolo iniziarono a godere dei vantaggi dell'industrializzazione e della modernizzazione: risorse economiche, sviluppi tecnologici, nuove invenzioni come il telegrafo, l'automobile e i beni di consumo prodotti in serie. Il tenore di vita è migliorato in generale, anche se la Francia, come le sue nazioni europee, era ancora afflitta dalla disparità di classe e dalla povertà.

La Belle Epoque è stata accompagnata da un boom culturale, con nuovi movimenti artistici e forme di intrattenimento come il cinema, il cabaret e il famigerato can-can.

Come altrove in Europa, le classi lavoratrici erano spesso le ultime a beneficiare dell'industrializzazione, ammesso che ne beneficiassero. Ciò ha portato a insoddisfazione, rimostranze sulle condizioni di lavoro e richieste di rappresentanza politica.

I luoghi di lavoro e le comunità francesi erano un terreno fertile per socialisti e altri radicali, molti dei quali godevano di un notevole sostegno. All'inizio del 1900, la Francia aveva uno dei governi più di sinistra in Europa: un mix progressista di centristi e socialisti. Ha approvato leggi che garantiscono la libertà di religione e la completa separazione tra Chiesa e Stato; Il finanziamento governativo delle chiese è stato abolito e tutti gli edifici religiosi sono stati nazionalizzati.

Una serie di leggi decretò l'istruzione gratuita e obbligatoria per tutti i bambini francesi, sia maschi che femmine. Il governo ha anche introdotto un'imposta progressiva sul reddito, con aliquote più elevate per i lavoratori più alti, un'innovazione radicale per l'epoca.

Poincaré

All'estero, i francesi consolidarono il loro impero e cercarono di espanderlo. Hanno gareggiato con la Gran Bretagna per nuovi territori in Africa e hanno rafforzato il controllo dell'Indocina francese (Vietnam, Laos e Cambogia).

All'inizio del 1913, Raymond Poincaré divenne presidente della Repubblica francese. Poincaré - che era conservatore, nazionalista e anti-tedesco - era un interventista di politica estera determinato a rafforzare la posizione della Francia in Europa. Durante il 1913-14 Poincaré fece alcune critiche esplicite alla Germania e al Kaiser. Ha anche condotto negoziati e visite all'estero per rafforzare le alleanze esistenti della Francia, avvicinandola sia alla Russia che alla Gran Bretagna.

la Francia prima della prima guerra mondiale

1. La Francia subì una turbolenta prima metà del 19 secolo, divisa e sconvolta da guerre, rivoluzioni e instabilità politica.

2. In 1870 il sovrano francese Napoleone III iniziò una pericolosa guerra contro la Prussia, che provocò una sconfitta imbarazzante.

3. La perdita di province significative come l'Alsazia e la Lorena fu una fonte di tensione e nazionalismo per i prossimi anni di 40.

4. L'industrializzazione francese è cresciuta costantemente negli 1800 successivi. La nuova ricchezza ha dato origine a un periodo di crescita urbana, culturale e artistica chiamato Belle Epoque.

5. I governanti francesi erano anche impegnati nella "corsa all'impero" e per garantire la posizione della Francia in Europa, in particolare contro un impero tedesco in rapida industrializzazione e militarizzazione.

Titolo: "La Francia prima della prima guerra mondiale"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/worldwar1/germany/
Data di pubblicazione: 6 Agosto 2017
Data di accesso: 28 Novembre 2021
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.