Kaiser Wilhelm II

Kaiser Wilhelm II
Un ritratto ufficiale di Kaiser Wilhelm II nelle sue vesti di stato

Il Kaiser Wilhelm II era il sovrano monarchico della Germania, occupando il trono dal giugno 1888 fino alla sua abdicazione alla fine della prima guerra mondiale.

Molti storici considerano Wilhelm l'individuo più responsabile dello scoppio della guerra nel 1914. Anche se le opinioni variano, vi è consenso sul fatto che la leadership sfacciata e l'agenda imperialista e nazionalista di Guglielmo II siano stati un fattore critico sulla strada verso la guerra.

sfondo

Wilhelm nacque a Berlino nel 1859, il primo figlio di Federico, erede al trono di Prussia, e Victoria, la figlia maggiore della regina Vittoria d'Inghilterra.

L'ingresso del futuro Kaiser nel mondo è avvenuto per un fastidioso parto podalico, con i piedi piuttosto che con la testa. Questo lo ha lasciato con una condizione congenita della spalla e un braccio sinistro avvizzito leggermente più corto del destro. Questi causarono al giovane principe un certo disagio fisico, sebbene fosse più turbato dall'imbarazzo che portavano.

I primi anni di Wilhelm furono trascorsi sotto la feroce disciplina di un tutore militare, che applicava severe punizioni per i suoi piccoli errori ma nessun elogio o incoraggiamento per i suoi successi.

Personalità

Da adolescente, Wilhelm ha mostrato una mente veloce e un'attitudine per la storia e le scienze. Era anche testardo, arrogante, lunatico e incline a scoppi d'ira e capricci spaventosi. Come altri rampolli prussiani, il giovane principe fu addestrato come ufficiale di cavalleria.

Da giovane, Wilhelm ha mostrato una grande ammirazione per gli inglesi e il loro impero. Ha effettuato diverse visite in Inghilterra e da sua nonna, la regina Vittoria. Fu particolarmente affascinato dalle dimensioni e dalla potenza di fuoco della Royal Navy inglese, dicendo al Principe di Galles (il futuro Edoardo VII) che sperava un giorno di "avere una flotta tutta mia".

Durante la sua adolescenza, il rapporto di Wilhelm con sua madre inglese si deteriorò. Così ha fatto anche il suo affetto per l'Inghilterra e la sua gente, di cui ha iniziato a diffidare. Iniziò a incolpare sua madre per il suo parto problematico, maledicendo la sua scelta di un ostetrico inglese "goffo".

Anche il suo rapporto con sua nonna, la regina Vittoria, si è inasprito. Il giovane principe in seguito la descrisse come una "vecchia strega". Victoria, a sua volta, disse a uno dei suoi ministri che Wilhelm era un "giovane dalla testa calda, presuntuoso e dalla testa sbagliata".

Il giovane Kaiser

Kaiser Wilhelm II
Il Kaiser con il suo giovane figlio, il principe ereditario Friedrich Wilhelm

Nel 1888, Wilhelm, 29 anni, divenne il Kaiser della Germania in seguito alla morte di suo padre, che aveva governato per appena tre mesi. La sua ascesa al trono ha segnato una nuova direzione nel dominio degli Hohenzollern.

Il nonno di Wilhelm, Wilhelm I (1861-88) era stato, per la maggior parte, un monarca simbolico. Ha lasciato le decisioni politiche ai suoi consiglieri, in particolare al suo cancelliere, Otto von Bismarck.

I genitori di Wilhelm erano stati progressisti di mentalità liberale, che favorivano un sistema di governo in stile britannico con il monarca consigliato da un gabinetto dei ministri.

Un nuovo approccio

A differenza dei suoi antenati, tuttavia, Wilhelm non era disposto a tollerare limiti al suo coinvolgimento nel governo e nella politica. Si considerava non solo capo di stato ma anche capo del governo.

La determinazione di Wilhelm a intromettersi nella formazione politica portò il giovane monarca a litigare con l'anziano Bismarck. Dopo due anni di tensione e conflitto, Bismarck, che nonostante la sua età era ancora considerato uno degli statisti più abili d'Europa, si ritirò.

I successori di Bismarck come cancelliere (Caprivi, Schillingsfürst e von Bülow) furono scelti dal Kaiser e adottarono politiche in linea con le sue, in particolare nell'area delle relazioni estere e dell'espansione militare.

Il 'posto al sole' della Germania

L'interesse principale di Guglielmo II era quello di espandere il potere, il prestigio e le dimensioni dell'Impero tedesco. Ciò era necessario, credeva, affinché il popolo tedesco potesse godersi il proprio "posto al sole".

Il Kaiser immaginava un impero di lingua tedesca che rivaleggiava con le dimensioni e il potere commerciale degli inglesi. Voleva anche svolgere un ruolo personale nella sua costruzione e gestione.

La politica estera più assertiva sotto Guglielmo II divenne nota come Weltpolitik ("politica mondiale"). Era molto diverso da quello di Bismarck Realpolitik, un approccio più pragmatico che ha riconosciuto le complesse realtà delle relazioni europee.

Controversie

La personalità volitiva e impaziente di Wilhelm era disperatamente inadatta a questioni di diplomazia e politica estera. Molti dei suoi commenti espliciti e dei suoi errori di valutazione hanno alimentato le tensioni europee nel decennio precedente alla prima guerra mondiale.

Il Kaiser era notoriamente razzista e incline a commenti infiammatori e stereotipi. Le sue osservazioni sui cinesi "strabici" dopo la rivolta dei pugili, ad esempio, hanno sollevato le sopracciglia in tutto il mondo.

Wilhelm era anche incline a esprimere opinioni o ad interporsi in momenti inappropriati. Nel 1905, una visita di Stato in Marocco con un tempismo mediocre accrebbe i sospetti in Francia che il Kaiser avesse ambizioni imperialiste lì. Ciò ha contribuito ad accelerare la firma di un'alleanza anglo-francese.

L'intervista del 1908

Nel 1908, un giornale londinese, il Daily Telegraph, ha pubblicato ciò che affermava di essere un'intervista con Wilhelm II. Si trattava, infatti, di una serie di appunti di un ufficiale britannico, anche se le parole erano certamente quelle del Kaiser e lui ne approvava la pubblicazione sulla stampa.

Le osservazioni di Wilhelm durante l'intervista erano piene di gaffe e sproloqui indisciplinati. Includevano forti critiche al governo inglese e ad altri leader europei, anche agli stessi inglesi:

“Voi inglesi siete matti, matti, matti come lepri di marzo! Cosa ti è successo da essere così completamente abbandonato ai sospetti del tutto indegno di una grande nazione? ... Sono un amico dell'Inghilterra, ma tu mi rendi le cose difficili. "

La pubblicazione di questi commenti ha provocato proteste sia in Gran Bretagna che in Germania. Hanno solo aggiunto alla percezione pubblica di Wilhelm un megalomane fuori controllo, in cerca di potere, alla disperata ricerca di scontri e guerre.

Il punto di vista di uno storico:
“Il Kaiser Wilhelm II era una persona incredibilmente complessa. La caricatura del guerriero con la sciabola, è crollata quando la guerra è effettivamente iniziata. Dotato di un'elevata intelligenza e di un'eccellente memoria, era capace delle stupidaggini più schiaccianti. Affascinato dalla tecnologia più recente, completamente a suo agio in un mondo moderno in rapido movimento, Wilhelm si aggrappò alle nozioni medievali di diritto divino. Enormemente energico e ambizioso, si è dimostrato assolutamente incapace di lavorare sodo. Le contraddizioni erano così numerose e sorprendenti che prima che Wilhelm trascorresse due anni sul trono, la gente si chiedeva se fosse del tutto sano di mente ".
Isabel V. Hull

Kaiser Wilhelm

1. Guglielmo II era un membro della famiglia reale prussiana degli Hohenzollern. Ha governato come il Kaiser (imperatore) della Germania dal 1888 alla fine della prima guerra mondiale.

2. Nato con una leggera deformità fisica, Wilhelm ha sopportato un'infanzia difficile. Era intelligente ma incline all'ansia, alla testardaggine e al cattivo umore.

3. Ammiratore della Gran Bretagna, della forza navale britannica e del suo impero, Wilhelm invidiava queste cose e desiderava l'espansione imperiale e militare per la Germania.

4. L'ascesa al trono di Wilhelm nel 1888 portò allo spostamento del cancelliere Otto von Bismarck e ad un cambiamento radicale nella politica estera soprannominato Weltpolitik.

5. Come Kaiser, Wilhelm era incline alla diplomazia e al processo decisionale scadenti, portando a una serie di controversie come la crisi marocchina del 1905 e la sua "intervista" alla stampa del 1908 scarsamente considerata.

Titolo: "Kaiser Wilhelm II"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/worldwar1/kaiser-wilhelm-ii/
Data di pubblicazione: 4 Agosto 2017
Data di accesso: Luglio 03, 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.