Storico: Mark Selden

Mark Selden

Storico: Mark Selden

Vissuto: 1938-

Nazionalità: Americano

Professione (s): Storico, accademico e autore

Libri: La via dello Yenan nella Cina rivoluzionaria (1971) China in Revolution: The Yenan Way Revisited (1995) Rivoluzione, resistenza e riforma nel villaggio cinese (2007).

Prospettiva: Ala sinistra

Mark Selden è uno studioso americano specializzato in Asia-Pacifico in generale e in particolare nella Cina moderna.

Selden si è laureato a Yale con un dottorato in storia cinese moderna. In 1968 Selden, insieme a Maurice Meisner e altri storici sinofili, divenne membro fondatore del Comitato degli studiosi asiatici interessati. Questo gruppo ha fatto pressioni per porre fine al coinvolgimento americano nella guerra del Vietnam utilizzando la loro conoscenza dell'Asia ed esponendo difetti nella politica estera americana.

In 1971, Selden ha pubblicato il suo primo lavoro significativo, La via dello Yenan nella Cina rivoluzionaria, un'esplorazione del crescente comunismo negli 1930 e il suo contributo alle vittorie sui giapponesi e sui nazionalisti.

Il libro di Selden ha offerto una visione idealistica del Partito Comunista Cinese (PCC) e della sua ideologia, suggerendo che "offre ispirazione" a "uomini e donne ovunque che cercano di creare una società libera dalla soffocante oppressione [e] dal potere arbitrario dello Stato". Pur ignorando le prove che da allora sono venute alla luce, La via dello Yenan rimane uno dei pochi studi definitivi sul PCC durante il periodo Yan'an.

Alcuni anni dopo 24 Selden pubblicò una versione rivista di La via dello Yenan che ha ammesso i suoi errori, ha riconosciuto nuove prove e ha offerto una valutazione rivista del periodo Yan'an, descrivendo il "lato oscuro della politica di mobilitazione".

Citazioni

"La resistenza in tempo di guerra, con il movimento comunista cinese al centro, è stata un evento fondamentale nelle lotte anticoloniali scoppiate nei decenni successivi alla seconda guerra mondiale".

"La capacità dei rivoluzionari comunisti di rispondere in modo creativo ed efficace ai problemi aggravati dalla guerra della società rurale è al centro del loro successo popolare durante la resistenza [anti-giapponese]".

“I fatti essenziali sono chiari. Due volte sconfitto, messo in rotta dalle basi rivoluzionarie che avevano costruito in quasi un decennio di guerriglia ... il Partito Comunista Cinese e il suo esercito assediato erano essenzialmente confinati in un'area povera e periferica del nord-ovest, essendo scampati per poco allo sterminio durante la Lunga Marcia ... Al momento della resa del Giappone nel 1945, l'esercito del partito di Mao dominava oltre 100 milioni di persone ".

“Visto come un programma integrato, lo Yenan Way rappresenta un approccio distintivo allo sviluppo economico, alla trasformazione sociale e alla guerra popolare. I suoi tratti caratteristici includevano la partecipazione popolare, il decentramento e il potere della comunità. Alla base di questo approccio c'era una concezione della natura umana secondo la quale le persone potevano trascendere i limiti di classe, esperienza e ideologia, per agire in modo creativo nella costruzione di una nuova Cina ".

“Lo stato sembrava sempre più parassitario. I funzionari, costretti a spingere le persone a lavorare sodo, si sentivano vitali per il sistema. Le dinamiche rivoluzionarie hanno separato la società dallo stato, "noi" da "loro" ".

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Storico: Mark Selden"
Autori: Glenn Kucha, Jennifer Llewellyn
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/chineserevolution/historian-mark-selden/
Data di pubblicazione: Febbraio 24, 2016
Data di accesso: 11 Novembre 2021
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.