Le Van Vien

le van vien

Le Van Vien (1904-1972), noto anche come Baia di Vienna, era un signore della guerra criminale vietnamita che guidava il famigerato Binh Xuyen, un'organizzazione sotterranea attiva in Vietnam del sud durante gli 1940 e gli 1950.

Le Van Vien è nato a Cholon, figlio di un gangster cinese e madre vietnamita. Da adolescente fu mandato in prigione diverse volte, il primo per il furto di una bicicletta.

Durante gli 1930, Vien divenne una figura di spicco nel Binh Xuyen, una rete di bande criminali con sede a Saigon. I gruppi di Binh Xuyen erano attivi in ​​racchette straordinarie e protettive, rapine, anelli di prostituzione e commercio dell'oppio. Vien fu arrestato dai francesi in 1940 e mandato nella famigerata prigione di Con Son Island. È fuggito all'inizio di 1945 e ha lavorato brevemente per i giapponesi.

Dopo il Resa giapponese, Binh Xuyen ha stretto un'alleanza di lavoro con Viet Minh. In 1945-46 Le Van Vien ha partecipato alla violenta resistenza contro il ritorno in Francia.

Quando Ba Durong, leader di Binh Xuyen, fu ucciso in 1946, Le Van Vien si mosse per prendere il controllo dell'organizzazione. Spostò di nuovo le sue alleanze, abbandonando il Viet Minh e avviando colloqui con agenti militari francesi. All'inizio di 1948, Vien aveva stretto un accordo con i francesi: Binh Xuyen, forte di 20,000, avrebbe assicurato il Vietnam meridionale dal Viet Minh, in cambio del proseguimento delle sue attività criminali senza molestie.

Tra il 1950 e il 1954, Vien controllava gran parte di Saigon, i suoi luogotenenti riempivano i ranghi delle forze di polizia della città. Ha anche fatto notevoli guadagni all'imperatore vietnamita Bao Dai, che ha riconosciuto ufficialmente Binh Xuyen e ha commissionato a Vien un maggiore generale dell'esercito nazionale vietnamita.

All'inizio del 1954, il leader di Binh Xuyen era stato presentato dai francesi come potenziale primo ministro del Vietnam del Sud, nonostante il suo passato criminale e l'analfabetismo virtuale. Gli americani sono intervenuti, tuttavia, e hanno progettato la nomina di Ngo Dinh Diem.

La nomina di Diem a primo ministro ha segnato l'inizio della fine per Binh Xuyen. Tensioni tra il regime di Diem, sostenuto dagli Stati Uniti, e Binh Xuyen, sostenuto dalla Francia continuato per diversi mesi. L'esercito ringiovanito di Diem attaccò le posizioni di Binh Xuyen a Saigon e Cholon alla fine di aprile 1955. La battaglia di Saigon, come divenne noto, durò una settimana e uccise centinaia di persone, molti dei quali poveri civili coinvolti nel fuoco incrociato.

La sua presa su Saigon si spezzò, il Binh Xuyen crollò, i suoi membri fuggirono o si sciolsero nuovamente nel mondo sotterraneo della città. Le Van Vien è fuggito dal Vietnam del Sud, dove è stato poi condannato a morte in contumacia. Si è trasferito in Francia, secondo quanto riferito con grandi quantità di denaro, e ha vissuto lì comodamente fino alla sua morte in 1972.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Le Van Vien"
Autori: Jennifer Llewellyn, Jim Southey, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/vietnamwar/le-van-vien/
Data di pubblicazione: 6 Marzo 2018
Data di accesso: Giugno 30, 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.