Nguyen Van Thieu

nguyen van thieu

> Nguyen Van Thieu (1923-2001) era un ufficiale dell'esercito del Vietnam del Sud che in seguito prestò servizio come presidente della Repubblica tra settembre 1967 e aprile 1975.

Thieu è nato da una famiglia di ricchi contadini nella provincia di Ninh Thuan, sulla costa centro-meridionale del Vietnam. Ha ricevuto un'istruzione in una scuola francese e in seguito si è convertito al cattolicesimo.

Durante i primi 1940, Thieu ha combattuto con il Viet Minh, finché l'insoddisfazione per i loro metodi non lo vide abbandonare i gruppi filo-francesi nel 1946. Si unì all'esercito sudvietnamita e ricevette un ampio addestramento ad Hanoi, in Francia e negli Stati Uniti.

Thieu è diventato un sostenitore di Ngo Dinh Diem, unendosi al partito di Can Lao di Diem nel 1962. Tuttavia, rimase deluso dalla presidenza di Diem e partecipò al novembre 1963 che lo rimpiazzò. Thieu fu promosso al grado di maggiore generale nel 1964. Entrò a far parte della giunta militare che prese il comando del Vietnam del Sud, servendo come "secondo violino" per Nguyen Cao Ky.

Sotto la pressione degli Stati Uniti, la giunta ha tenuto elezioni democratiche nel settembre 1967. Thieu è stato eletto presidente del Vietnam del Sud dopo aver vinto l'34 per cento dei voti.

Come presidente, Thieu ha promesso governo democratico, riforme sociali e una repressione della corruzione. Nei primi due anni del suo governo, rimosse i funzionari corrotti e attuò un programma di riforma agraria che ebbe gran successo. Thieu era riluttante a rischiare il proprio potere consentendo riforme democratiche, tuttavia.

Nelle elezioni presidenziali del 1971, Thieu ha ricevuto il 94% dei voti, ma gli osservatori internazionali hanno affermato che le elezioni erano state truccate.

Da 1969, Thieu era sotto pressione per espandere e rafforzare l'esercito del Vietnam del Sud (ARVN), per accogliere Di Richard Nixon 'vietnamizzazione' politica. La mancanza di progressi ha contribuito a un difficile rapporto di lavoro tra Thieu e il suo governo, i comandanti statunitensi in Vietnam e la Casa Bianca.

In ottobre 1971, gli Stati Uniti hanno chiesto a Thieu di approvare un progetto di accordo di pace, che ha rifiutato di fare. Questo ha spinto Nixon e Henry Kissinger negoziare un accordo segreto senza il coinvolgimento di Thieu.

Thieu fu costretto ad accettare gli accordi di pace di Parigi (gennaio 1973) ma solo sotto la minaccia che tutti gli aiuti statunitensi sarebbero stati ritirati. In privato, il presidente credeva che Washington lo avesse tradito.

Thieu si dimise dalla presidenza il 21 aprile 1975, nove giorni prima della caduta di Saigon. Il suo discorso pubblico finale conteneva uno straordinario attacco verbale al governo americano, dichiarando il ritiro degli Stati Uniti "un atto disumano da parte di un alleato disumano".

Thieu fuggì dal Vietnam poco dopo e si stabilì negli Stati Uniti. Muore a Boston a settembre 2001.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Nguyen Van Thieu"
Autori: Jennifer Llewellyn, Jim Southey, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/vietnamwar/nguyen-van-thieu/
Data di pubblicazione: 10 Marzo 2018
Data di accesso: Luglio 03, 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.