Cronologia della rivoluzione russa 1904-1905

Questa cronologia della rivoluzione russa elenca eventi e sviluppi significativi nella Russia zarista in 1904 e 1905. Questa cronologia è stata scritta e compilata dagli autori di Alpha History.

Nota: la Russia ha utilizzato il calendario giuliano o vecchio stile fino a gennaio 24th 1918 quando questo sistema è stato sostituito dal calendario gregoriano o nuovo stile. Le date in questa sequenza temporale della Rivoluzione Russa sono Julian (o Old Style, OS) prima di gennaio 24th 1918 e Gregorian (o New Style, NS) in seguito. Per convertire le date in Vecchio stile in Nuovo stile, aggiungi i giorni 13 (ad esempio, il sistema operativo 26th 1917 di ottobre diventa 8th NS di novembre)

1904

cronologia della rivoluzione russa

il 26 Gennaio : Il Guerra russo-giapponese comincia.
il 30 Gennaio : Una folla di oltre 80,000 si raduna a San Pietroburgo a sostegno dello Zar e del governo.
Può 20th: Un sindacato dei lavoratori rappresentato da Padre Georgy Gapon regali Nicola II con una dichiarazione di lealtà.
Luglio 15th: Vyacheslav von Plehve, un sostenitore del governo e avversario alle riforme, viene ucciso da SR radicali, scatenando celebrazioni pubbliche.
Novembre 6th: Delegati 104 da zemstvo in tutta la Russia si incontrano e propongono un 'assemblea nazionale di zemstvo'.
Dicembre 12th: I decreti zaristi aumentano l'autorità del zemstvo e facilitare la censura, tuttavia, lo zar non è d'accordo con un'assemblea.
Dicembre 22nd: Supportato da fondi dal Giappone, Vladimir Lenin lancia un giornale di sinistra chiamato Vpered. Dura sei mesi prima di essere chiuso.

1905

Gennaio 3rd-6th: Più di 120,000 lavoratori industriali scioperano a San Pietroburgo.
il 7 Gennaio : I lavoratori in sciopero dichiarano la loro intenzione di marciare verso il Palazzo d'Inverno per presentare una petizione allo zar. Il governo sposta le truppe in città, mentre i ministri zaristi annunciano che non si aspettano alcuna violenza.
il 9 Gennaio : Le truppe zariste aprono il fuoco su una manifestazione pacifica dei lavoratori nelle strade di San Pietroburgo il 'Domenica di sangue'.
il 18 Gennaio : Lo zar incontra una delegazione di lavoratori dell'industria e dichiara di averli “perdonati”.

febbraio 4th: Il Granduca Sergei Alexandrovich, l'odiato ex governatore di Mosca e zio dello zar, viene assassinato da un agente della SR.
febbraio 18th: Lo zar promette di indagare sulla possibilità di formare un'assemblea legislativa, affidando questo compito a Bulygin, il suo ministro degli Interni.

marzo 18th: Ritenendoli una fonte di idee e tensioni rivoluzionarie, il governo zarista ordina la chiusura delle università fino al prossimo anno accademico.

Aprile 8th: Scoppiano gli scioperi nelle fabbriche e nei moli di Odessa.
Aprile 12th: Il bolscevico Il Congresso di terze parti inizia a Londra. Ascolta ma rifiuta una proposta di ricongiungimento con menscevichi.
aprile 22nd: A Mosca, il secondo congresso di Zemstvo richiede la formazione di un legislatore eletto.

Maggio 15th: La battaglia di Tsushima fa sì che quasi l'intera flotta baltica russa venga distrutta o catturata dai giapponesi.
Maggio 20th: La notizia della sconfitta di Tsushima giunge a San Pietroburgo, provocando disordini e critiche da parte della stampa al governo. Lo zar Nicola II mette Trepov a capo delle forze di polizia e dell '"ordine interno", un passo incendiario verso la legge marziale.

9 Giugno : A Lodz, in Polonia, scoppia uno sciopero generale, interrompendo la produzione industriale; nei prossimi due giorni la polizia zarista ha sparato più di 300 ai lavoratori in sciopero.
Giugno 14th-24th: Il Potemkin ammutinamento: i marinai a bordo di una rivolta corazzata russa, uccidono i loro ufficiali e prendono il comando della nave.
Giugno 21st: Lo zar incontra i conservatori, dicendo loro che non ha intenzione di sostenere la formazione di un'assemblea eletta.

Luglio 10th: I reazionari pro-zaristi in Ucraina lanciano un pogrom che uccide gli ebrei 100.
Luglio 19th-26th: Si tiene un vertice politico nella residenza dello zar Peterhof. Elabora un sistema elettorale basato sulle qualifiche di classe e di proprietà.

Agosto 6th: Il governo zarista svela la "Costituzione di Bulygin", che consente la formazione di una Duma eletta per fornire consigli e consultazioni allo zar. È rifiutato dalla maggior parte dei gruppi politici.
Agosto 23rd: Il trattato di Portsmouth pone fine alla guerra russo-giapponese, con i giapponesi che vincono in modo decisivo e acquisiscono il pieno controllo della penisola coreana.

Settembre 4th: Lo zar e la sua famiglia intraprendono una crociera di due settimane nel Baltico.
Settembre 15th: Un congresso di zemstvo i delegati a Mosca respingono la proposta dello zar per una Duma consultiva; chiedono una Duma autonoma eletta a suffragio universale.
Settembre 26th: Soldati cosacchi aprono il fuoco sui manifestanti a Mosca; muoiono dieci persone.
Ottobre 1st-November 26th: Rivolta di diverse migliaia di militari in una base navale a Sebastopoli, in Ucraina. Alla fine viene schiacciato da truppe fedeli allo zar.

Ottobre 3rd: In esilio a Londra, Lenin chiede ai bolscevichi all'interno della Russia di armarsi e "formare squadre di combattimento in una volta".
Ottobre 10th: Sergei Witte incontra lo zar e dice che deve imporre una dittatura militare o abbandonare e formare un governo costituzionale.
Ottobre 12th: L'azione di sciopero a San Pietroburgo si diffonde per diventare uno sciopero generale.
Ottobre 13th: Un consiglio dominato dai menscevichi, il Soviet dei deputati dei soldati e dei lavoratori, viene formato a San Pietroburgo, con Leon Trotsky nominato vicepresidente.
Ottobre 15th: Witte presenta a Nicola II una bozza del Manifesto di ottobre, una promessa di riforme liberali e una Duma eletta.
Ottobre 17th: Nicola II firma e promulga il Manifesto di ottobre. Viene accolto bene ma non reprime i disordini.
Ottobre 19th: Sergei Witte annuncia la creazione di un Consiglio dei ministri, offrendo posti chiave a Cadetti, che rifiutano l'offerta.
Ottobre 21th: Il Soviet di San Pietroburgo ordina la fine dello sciopero generale.
Ottobre 26th-31st: Gli ammutinati scoppiano nelle basi militari di Kronstadt e Vladivostok; i marinai di Kronštadt votano per formare il proprio Soviet.

Novembre 6th-12th: L'Unione dei contadini si riunisce a Mosca e formula richieste per un'assemblea rappresentativa e ridistribuzione della terra.
Novembre 8th: Lenin ritorna a San Pietroburgo.
Novembre 11th-16thDisordini e ammutinamenti scoppiano tra le unità dell'esercito e della marina a Sebastopoli in Crimea. I ribelli conquistano una nave navale, il Ochakov prima che le truppe governative schiaccino la rivolta.
Novembre 24th: Il governo annuncia un allentamento delle leggi e dei regolamenti sulla censura della stampa, innescando un flusso di letteratura e propaganda anti-zarista.
Novembre 26th: Il capo del Soviet di San Pietroburgo viene arrestato dalla polizia zarista.

dicembre 3rd: Circa i membri 250 del Soviet di San Pietroburgo vengono arrestati, secondo quanto riferito per aver ricevuto una grande scorta di armi.
Dicembre 7th: Mosca è paralizzata da uno sciopero generale.
Dicembre 10th: Una rivolta a Mosca vede vari gruppi politici e rivoluzionari tentare di prendere il controllo della città.
Dicembre 15th: Witte ordina all'esercito e alla polizia zarista di reprimere sospetti terroristi, manifestanti e stampa radicale.
Dicembre 15th-19th: Le truppe zariste hanno finalmente schiacciato la rivolta di Mosca, uccidendone centinaia.
dicembre 23rd: Un giovane membro radicale della SR, Alexander Kerensky, viene arrestato e imprigionato dopo essere stato trovato con letteratura antizarista infiammatoria.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Cronologia della rivoluzione russa: 1904-1905"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/russianrevolution/russian-revolution-timeline-1904-1905/
Data di pubblicazione: 20 Maggio 2016
Data di accesso: October 02, 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.