1780: Mozart traina sua sorella con voci di diario false

Nell'agosto 1780 Wolfgang Mozart, allora 24 anni, si imbatté nel diario di sua sorella Maria Anna. Fingendo di essere lei, ha scritto la seguente voce:

“A proposito di cagare il mio umile io, un culo, una rottura, di nuovo un culo e infine un naso, in chiesa, stare a casa a causa del fischio nel culo, fischiare non male per me nel culo. Nel pomeriggio è passata Katherine e anche il signor Fox-tail, che poi ho leccato il culo. O, delizioso culo! "

Non era la prima volta che Mozart scriveva nel diario di sua sorella senza il suo permesso. Nel maggio 1775, Maria Anna menzionò di aver assistito a un concerto nel municipio, con una cantante donna. Sotto la sua voce Wolfgang aveva scarabocchiato:

"Terribile culo!"

Fonte: Diario di Maria Anna Mozart, 19 agosto 1780; 29 maggio 1775. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2016. Il contenuto non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni fare riferimento al nostro Condizioni d'uso or contatta Alpha History.